Venerdì, 14 giugno 2024 - ore 11.53

GIORNATA EUROPEA DELLA PRIVACY, IN ARCHIVIO LA 17ESIMA EDIZIONE

UN SETTORE SEMPRE PIU’ CRUCIALE PER LA TUTELA DEI CONSUMATORI COME DIMOSTRA IL NUOVO GDPR DA POCO ENTRATO IN VIGORE

| Scritto da Redazione
GIORNATA EUROPEA DELLA PRIVACY, IN ARCHIVIO LA 17ESIMA EDIZIONE

Va in archivio la 17esima Giornata Europea della Privacy, svoltasi il 28 gennaio in coincidenza con l’anniversario della firma della Convenzione globale sulla protezione dei dati. La ricorrenza è stata fortemente voluta dagli Organismi Europei proprio al fine di favorire lo sviluppo delle conoscenze dei cittadini in merito ai loro diritti in tema di privacy e alle modalità di concreto esercizio di questi ultimi. I dati personali delle persone vengono elaborati ogni secondo nei diversi ambiti della vita quotidiana: al lavoro, nelle relazioni con le autorità pubbliche, in ambito sanitario, durante l’acquisto di beni e servizi, durante la navigazione online.

 

Codacons: “Una conoscenza diffusa da parte dei consumatori in materia è ancora da considerarsi un obiettivo da raggiungere, i rischi associati al trattamento dei dati personali sono ignoti a una buona fetta dei cittadini europei. La nuova normativa europea in materia, il GDPR garantisce, in primo luogo, il diritto all’accesso ai propri dati personali: ogni persona ha il diritto di sapere se è in corso un trattamento di dati personali che la riguardano e – se confermato – di ottenere una copia di tali dati ed essere informato su: l’origine dei dati; le categorie di dati personali trattate; i destinatari dei dati; le finalità del trattamento; l’esistenza di un processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione; il periodo di conservazione dei dati; i diritti previsti dal Regolamento. Il Regolamento garantisce, inoltre, il diritto alla Rettifica, cancellazione, limitazione del trattamento, portabilità dei dati personali. Il Garante spiega che è possibile chiedere – nei casi previsti dal Regolamento – che i propri dati personali siano rettificati o cancellati, o che ne venga limitato il trattamento. La persona interessata, inoltre, può chiedere che i dati che ha fornito al titolare siano trasferiti ad un altro titolare («diritto alla portabilità»), nel caso in cui il trattamento si basi sul proprio consenso o su un contratto che ha stipulato, e venga effettuato con mezzi automatizzati. L’utente ha diritto, poi, all’opposizione al trattamento dei propri dati personali: per motivi connessi alla propria situazione particolare, da specificare nella richiesta, oppure (senza necessità di motivare l’opposizione) nel caso in cui i dati siano trattati per finalità di marketing diretto. Per informazioni sul tema e segnalazioni contattare il Codacons all’indirizzo codacons.cremona@gmail.com o al recapito 347.9619322”. 

 

693 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria