Venerdì, 14 giugno 2024 - ore 02.19

Tajani al XVI Forum di Dubrovnik

| Scritto da Redazione
Tajani al XVI Forum di Dubrovnik

Il Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Antonio Tajani, si è recato oggi, 7 luglio, in Croazia per prendere parte ai lavori (in corso anche domani) della sedicesima edizione del Forum di Dubrovnik, la più importante piattaforma di discussione di alto livello organizzata dal governo croato, e che riunisce esponenti di governo, alti funzionari, esperti. L’edizione 2023, “Navigating The Global Reshuffle”, sarà dedicata alle conseguenze globali dell’aggressione russa all’Ucraina, con cinque focus tematici: ordine internazionale, politica energetica europea, migrazioni nel Mediterraneo, prospettive d’integrazione euro-atlantica dei Balcani occidentali, ruolo dell’UE come attore globale.

Nel secondo anno di aggressione della Russia contro l’Ucraina, e in una congiuntura internazionale che vede divampare violenti conflitti regionali anche in altre parti del mondo, un’accelerazione della competizione tra grandi potenze e una crisi ambientale sempre più pressante, la comunità internazionale sta assistendo ad un vero e proprio rimodellamento dell’ordine globale che interessa ogni Paese, organizzazione regionale e internazionale.

Il Vicepremier Tajani, come spiegato dalla Farnesina in una nota, interverrà nella sessione di apertura del Forum assieme al Primo Ministro croato Andrej Plenković, all’Alto Rappresentante UE Josep Borrell, alla Segretaria Generale del Consiglio d’Europa Maria Pecinovic-Buric, e al Presidente del Parlamento croato, Gordan Jandroković. “Ci troviamo di fronte a sfide importantissime per la sicurezza e la pace” ha commentato il Ministro Tajani “sfide che provengono da ogni quadrante e che abbiamo il dovere di affrontare congiuntamente. Penso ad esempio al Mediterraneo, area prioritaria per la politica estera italiana, dove giochiamo un ruolo di primo piano come ponte tra l’Europa e i Paesi della sponda sud. Il nostro obiettivo è contribuire alla stabilità e alla prosperità tra tutti i Paesi dell’area”.

A margine dei lavori, il Vicepremier Tajani incontrerà il Primo Ministro croato Andrej Plenković, l’Alto Rappresentante per la Bosnia Erzegovina, Christian Schmidt, il Rappresentante Speciale per il dialogo Belgrado-Pristina, Miroslav Lajčák, e i Ministri degli Esteri di Armenia, Ararat Mirzoyan, e Bulgaria, Mariya Gabriel. (aise) 

 
679 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria