Martedì, 23 luglio 2024 - ore 19.47

Goletta Laghi in Lombardia sul lago di Lugano, tre località nei limiti di legge

La campagna di Legambiente Goletta dei Laghi proseguirà il suo viaggio itinerante lunedì 8 luglio a Bellano (LC) per il lago Lario (Como)

| Scritto da Redazione
Goletta Laghi in Lombardia sul lago di Lugano, tre  località nei limiti di legge

Goletta dei Laghi in Lombardia sul lago di Lugano, tre località su quattro entro i limiti di legge

Dati parzialmente positivi per il lago di Lugano (Ceresio) e la qualità delle sue acque. Tre punti su quattro monitorati da Goletta dei Laghi di Legambiente - la foce del fiume Telo di Osteno sulla sponda comasca e le foci del Rio Bolletta e del fiume Rezzo sul versante varesino - sono risultati entro i limiti di legge. Un miglioramento che, secondo l’associazione ambientalista, potrebbe essere dovuto all’avanzamento dei lavori sulle infrastrutture di raccolta e depurazione dei reflui. L’unico punto campionato a essere fortemente inquinato, quindi con concentrazioni di escherichia coli ed enterococchi intestinali oltre il doppio consentito dalla legge, è la foce del Torrente Vallone nella provincia di Varese.

 Confrontando poi i dati con i monitoraggi passati, l’unico punto che nel 2024 conferma una tendenza positiva in linea con il 2023 è la foce del fiume Rezzo, analizzato per la prima volta da Goletta proprio lo scorso anno. Andamento invece altalenante per i punti storici campionati. In miglioramento nel 2024 la foce del fiume Telo di Osteno che nel 2023 era risultata inquinata e nel 2022 fortemente inquinata; e la foce del rio Bolletta, campionata dal 2010, che dopo aver mostrato sempre forti criticità, nel 2024 e nel 2023 è risultata nei limiti di legge. Peggiora la foce del torrente Vallone, che dopo il biennio positivo 2022-2023 segnato da valori a norma per la prima volta dal 2013 (anno che segna l’inizio dei monitoraggi di Goletta dei Laghi nel punto), quest'anno ha registrato un peggioramento passando a “fortemente inquinato”.

 “Dopo aver denunciato per anni una situazione che non faceva onore alla sponda italiana del Lugano," dichiara Barbara Meggetto, presidente Legambiente Lombardia, "abbiamo assistito a un cambiamento importante nella qualità delle acque grazie all’impegno delle istituzioni, soprattutto per quanto riguarda la manutenzione degli sfioratori di piena. La grande variabilità climatica a cui andiamo incontro, dove ad anni di siccità seguono stagioni molto piovose come questa, non permette comunque di stare tranquilli. La strada per il buono stato delle acque del lago è ancora lunga e necessariamente deve tener conto della crisi climatica”.

 La campagna di Legambiente Goletta dei Laghi proseguirà il suo viaggio itinerante lunedì 8 luglio a Bellano (LC) per il lago Lario (Como) e chiuderà le tappe lombarde martedì 9 luglio a Laveno-Mombello (VA) dove il protagonista sarà il Lago Maggiore.

 www.legambientelombardia.it 

 Ufficio Stampa Legambiente Lombardia

 ufficiostampa@legambientelombardia.it 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

192 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online