Giovedì, 23 maggio 2024 - ore 02.55

Gravi danni all'ecosistema della lanca di Cavenago Lettera aperta al Consorzio Parco Adda Sud

I cittadini Gabriele Pagliari, Codazzi Agostino, Enrico Orsini, Moretti Giovanni, Fabio Severgnini, Vincenzo Severgnini, Franco Monticelli, Giuseppe Bianchessi, Alvaro Dellera scrivono al Presidente Consorzio Parco Adda Sud di Lodi per denunciare i gravi danni alla lanca di Cavenago

| Scritto da Redazione
Gravi danni all'ecosistema della lanca di Cavenago Lettera aperta al Consorzio Parco Adda Sud Gravi danni all'ecosistema della lanca di Cavenago Lettera aperta al Consorzio Parco Adda Sud Gravi danni all'ecosistema della lanca di Cavenago Lettera aperta al Consorzio Parco Adda Sud

Ecco il testo della lettera inviata al Presidente del Consorzio Parco Adda Sud  di Lodi

Egregio Presidente , con mio grande rammarico le devo nuovamente scrivere  per  segnalare la drammatica situazione in cui versa la lanca di Cavenago a causa della totale mancanza d’acqua che sta causando gravi danni all’ecosistema intero. Le ricordo che anche lo scorso anno segnalai una situazione simile, ma mai come quest’anno le condizioni della lanca versano in uno stato agonizzante. Il canneto ridotto ai minimi termini e altre formazioni botaniche rinsecchite  causeranno lo spopolamento dell’avifauna caratteristica del luogo, oltre alle conseguenze irrimediabili su specie come  pesci ed anfibi . Oggi sono con altri a scriverle e a condividere con me le preoccupazioni. Certamente le responsabilità non possono essere imputabili al solo periodo meteorologico , ma noi crediamo che, la mancanza di una buona dose di coscienza all’interno della vostra amministrazione non sia da meno.

Visto e considerato che, con un minimo di prevenzione e di  interesse  per l’ambiente, essendo il Vostro un ente preposto allo scopo, queste situazioni si possono  evitare o contenere. Come fu in occasione della segnalazione dello scorso anno alla quale avete seppur in ritardo provveduto a far affluire il minimo vitale per salvare in extremis la situazione.  Inoltre ci chiediamo se le guardia parco siano così inutili nel non vedere prima certe condizioni ambientali. Ma si aspetta che qualcun altro, come ad esempio i sottoscritti , Vi inviino reprimende di questo tipo.

Non è nostra intenzione interessare , per ora,  con denuncie alla procura della repubblica le inadempienze del Vostro ente, ma ci auguriamo che si tratti di un ennesimo incidente di percorso al quale poter rimediare anche per il futuro. Non ci aspettiamo dal Vostro ente nessuna risposta,  ma almeno un’iniziativa urgente.

In allegato alcune eloquenti foto di tratti della lanca dove si evincono le difficoltà della fauna nel trovarsi a convivere con uno spettrale  deserto al posto di una lanca  rigogliosa.

Cordiali saluti

Gabriele Pagliari, Codazzi Agostino,  Enrico Orsini, Moretti Giovanni, Fabio Severgnini, Vincenzo Severgnini, Franco Monticelli, Giuseppe Bianchessi, Alvaro Dellera

per eventuale  corrispondenza scrivere a  : alvarodellera@gmail.com           

Le foto scattate il giorno 30 aprile evidenziano lo stato di degrado 

1722 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online