Sabato, 13 agosto 2022 - ore 05.42

GRECIA: spauracchio Politico per Merkel e Cameron e FMI !

Ormai è chiaro alla Merkel e fondo monetario, non interessano i debiti della Grecia, ma la questione politica.

| Scritto da Redazione
GRECIA: spauracchio Politico per Merkel e Cameron e FMI !

Ormai è guerra aperta tra Atene e Berlino. La confisca dei beni della Germania in Grecia è la nuova “arma” di pressione utilizzata dal governo di Alexis Tsipras contro il suo più grande Paese creditore. La  continua trattativa per certi versi esasperante e continui voltafaccia dell’U E e FMI, hanno portato Tipras che era fiducioso nel trovare un’accordo, ma quando ha intuito che il tempo passava e le nazioni dell’Eurozona portavano via capitali  dalla Grecia e Greci dalle banche, ha dato una mazzata Referendum ! Decisione che un mese fa anche fu valutate e proposta dai rappresentanti dell’Eurozona ma su quesiti diversi. Eurozona, referendum sul contenuto dei possibili accordi, Tsipras, che durante la Sua campagna elettorale aveva promesso ai Greci altre cose; invece drasticamente  EURO SI o EURO NO ? Mettendo i rappresentanti Europei, dopo il continuo tergiversare, di fronte alla realtà e ponendo il Popolo Greco  di fronte ad un profondo quesito ed ad una scelta! Quesito o scelta che da subito ha avuto ripercussioni in tutte le Borse del Mondo (speculatori attivi) e potrà avere nel prossimo futuro nei rapporti Internazionali. Ma perché una Nazione così limitata, meno di 12 milioni di abitanti (è da tempo sono finiti i tempi di Onassis) hanno un’ impatto così traumatico ? Perché la Grecia non vuole sottostare ai vincoli europei che limitano la Sua sovranità, libera iniziativa e innovazione, a favore di Germania, Gran bretagna,  Lussemburgo e FMI. Esempio e temi questi, che  L’ ITALIA (debole e debiti 2.300miliardi euro) deve pensare e ragionare per non farsi accerchiare e cadere nella trappola finanziaria- A meno che il Governo Italiano, provi ad uscire dalla poca considerazione che ha dai partner, con pugni sul tavolo con sotto riforme per l’abbassamento del debito pubblico e con la riduzione di dipendenti pubblici e statali, con la soppressione rapita di tutte le forme compartecipate in società (sempre in rosso) di Comuni- ex-Provincie e Regioni nonché ridimensionamento della Banca d’ITALIA . Dal punto di vista europeo, il Governo Italiano dovrebbe operare su una proposta che tempo fa  fece Sarkosi,che poi abbandonò su lusinghe merkeldiane,  quella di creare un’UNIONE DEL MEDITERRANEO………

Cordialità

miguel1947@libero.it

840 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria