Domenica, 22 settembre 2019 - ore 22.35

I PENDOLARI DELLA LINEA CREMONA-BRESCIA subiscono ritardi e cancellazioni in continuo di Attilia Cantarelli

Negli ultimi dieci giorni abbiamo subito ritardi e cancellazioni concentrati negli orari di maggior frequenza. La situazione e' divenuta ingestibile. Un'Azienda che eroga un servizio pubblico non puo' funzionare cosi'.

| Scritto da Redazione
I PENDOLARI DELLA LINEA CREMONA-BRESCIA  subiscono ritardi e cancellazioni in continuo di Attilia Cantarelli I PENDOLARI DELLA LINEA CREMONA-BRESCIA  subiscono ritardi e cancellazioni in continuo di Attilia Cantarelli

I PENDOLARI DELLA LINEA CREMONA-BRESCIA  subiscono ritardi e cancellazioni in continuo di Attilia Cantarelli

Negli ultimi dieci giorni abbiamo subito ritardi e cancellazioni concentrati negli orari di maggior frequenza. La situazione e' divenuta ingestibile. Un'Azienda che eroga un servizio pubblico non puo' funzionare cosi'.

Spiega Attilia Cantarelli portavoce dei pendolari della linea ferroviaria Cremona-Brescia che per Trenord e' la direttrice Brescia-Cremona.

A esempio lunedi' mattina alle 6.45 abbiamo scoperto che il treno da Cremona delle ore 7.24 veniva soppresso. Tutto questo senza dare nessuna spiegazione.

Le informazioni dall'App di Trenord non davano avvisi, un'altra applicazione non dava disponibile l'acquisto del biglietto del treno delle 7.24 per cui (dice Cantarelli) abbiamo dedotto che il treno sarebbe stato soppresso.

E' iniziato allora il tamtam su whatsApp dove abbiamo inventato il 'gruppo pendolari Cremona-Brescia' di cui e' gestore Roberto Mariani-pendolare storico. Questo gruppo ci aiuta a scambiarci le informazioni per potersi organizzare al meglio e sopperire a questi gravi disservizi.

Cantarelli commenta in questo modo all'ultimo disservizio del 19/03/2018 : Siamo molto arrabbiati con Trenord perche' quando  non ci sono cancellazioni ci sono ritardi impensabili che sono veramente difficili da giustificare all'Azienda presso la quale si lavora o all'Universita' che si frequenta.

Sempre Cantarelli ricorda che l'abbonamento i pendolari lo acquistano all'inizio del mese per cui il servizio lo pagano anticipatamente.

Trenord non fornisce mai spiegazioni plausibili a questi danni che causa.

La mancanza di personale e' la scusa che Trenord usa piu' di frequeste ma (dice Cantarelli) quando mai una azienda che fornisce un servizio sopprime il servizio stesso perche' non ha personale a sufficienza?

Continua Cantarelli: se nelle intenzioni dell'azienda c'e' quella di diminuire il numero delle corse giornaliero , basta che lo dicano : nelle sedi opportune pero'! Ci deve essere la possibilita' di affrontare il problema con dati veri e non cammuffati dai report che propina Trenord e ci devono essere i rappresentanti del territorio che sono i terminali dello Stato piu' vicini ai cittadini.

Cantarelli chiude : mio papa' era ferroviere. Che penserebbe di come Trenord ha ridotto il servizio ferroviario lombardo? Povero, preferisco lasciarlo in pace!

Attilia Cantarelli 19/03/2018

 

 

977 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online