Sabato, 26 novembre 2022 - ore 19.25

Il Ministro Guerini alla Munich Security Conference

| Scritto da Redazione
Il Ministro Guerini alla Munich Security Conference

Il Ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha preso parte venerdì scorso alla Munich Security Conference che, giunta alla 58^ edizione, è il più importante evento annuale dedicato ai temi più urgenti della politica di sicurezza internazionale.

La conferenza riunisce Capi di Stato e di Governo, Ministri e figure di vertice di Organizzazioni Internazionali, rappresentanti di imprese, mondo accademico e società civile.

A margine della Munich Security Conferenze, Guerini ha anche incontrato il nuovo Ministro della Repubblica Federale tedesca Christine Lambrecht.

“Italia e Germania sono accomunate da solida amicizia e comunanza di vedute sulle azioni da intraprendere per affrontare le sfide globali che interessano la nostra sicurezza”, ha detto Guerini nel corso del colloquio con Lambrecht, con cui ha condiviso la preoccupazione per l’evolversi della crisi in Ucraina e la situazione in Sahel.

Alla collega tedesca, Guerini ha ribadito la posizione dell’Italia in merito alla crisi Ucraina, anche alla luce dei fattori di rischio tutt’ora in corso: proseguire sulla strada della deterrenza e del dialogo, guardando con attenzione alle azioni che seguiranno dopo le dichiarazioni da parte russa di una volontà de-escalatoria. “La NATO deve mantenere un ruolo centrale in questa crisi, essendo la nostra una comunità non solo militare, ma una comunità che si basa su una comunanza di valori e sul principio di solidarietà” ha affermato Guerini.

A seguire, un confronto anche sulla situazione in atto nella regione del Sahel, “la cui stabilità resta prioritaria per l'Italia”, come ribadito dal Ministro e condiviso dalla sua collega “vero confine meridionale dell'Europa”. In particolare, hanno avuto modo di confrontarsi in merito alla prosecuzione degli impegni operativi nella regione, nell'ambito delle iniziative UE e dell'ONU. Focus anche sul Mediterraneo, su cui ricadono i riflessi di instabilità della regione saheliana.

Visti i molti temi e gli impegni congiunti di Italia e Germania, i due ministri si incontreranno di nuovo a breve. (aise) 

258 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria