Martedì, 04 agosto 2020 - ore 11.07

Italicum. Renzi fa violenza al parlamento | G.Piazzoni (Sel Cremona)

Nella telefonata Piazzoni è molto duro con il PD e parla di funerale della democrazia

| Scritto da Redazione
Italicum. Renzi fa violenza al parlamento | G.Piazzoni (Sel Cremona)

In queste ore ( venerdì 30 aprile) il Parlamento sta discutendo e votando sulla nuova legge elettorale, l’Italicum appunto.

Renzi, segretario del PD e Premier, ha chiesto il voto di fiducia per superare in particolare alcune difficoltà poste sia dalle opposizioni al governo che dalla minoranza del PD. Bersani,Epifani,Letta ed altri 35 non hanno votato la fiducia al Governo.

Abbiamo chiesto a Piazzoni Gabriele, coordinatore provinciale di Sel, la sua opinione su quanto sta avvenendo e se si possono aprire ulteriori spazi a sinistra del PD.

L’intervista è interessante. Da ascoltare

Ha intervistato Gian Carlo storti

Allegati audio:

Audio 1:

1039 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

#Dopocoronavirus  Fase 2 e 1° maggio Interviste a Soncini (Uil Cr-Mn), Pedretti (Cgil Cr) e Perboni ( Cisl Asse del Po)

#Dopocoronavirus Fase 2 e 1° maggio Interviste a Soncini (Uil Cr-Mn), Pedretti (Cgil Cr) e Perboni ( Cisl Asse del Po)

Le telefonate con i tre Segretari Generali di Cgil-Cisl-Uil della provincia di Cremona intendono puntualizzare la posizione del sindacato in merito alla cosi detta Fase2, ripresa economica e sociale ‘dopo’ emergenza coronavirus e che significato assume la ‘Festa del 1° maggio 2020’ in questo triste frangente della storia mondiale che vede tutti gli stati ed i popoli combattere per sconfiggere il nemico invisibile denominato Codid-19.
Cremona La telefonata con Rosita Viola: Balotta, Malara e Pagliarini simbolo della lotta al coronavirus meritano  la Rosa Camuna 2020

Cremona La telefonata con Rosita Viola: Balotta, Malara e Pagliarini simbolo della lotta al coronavirus meritano la Rosa Camuna 2020

In questa telefonata Rosita Viola , assessore al welfare ed alle pari opportunità, spiega le motivazioni che hanno portato la giunta comunale di Cremona a candidare queste tre professioniste cremonesi alla Rosa Camuna 2020 quale simbolo dell’impegno per fronteggiare l’emergenza sanitaria da COVID-19 e approfondire, attraverso la ricerca, la conoscenza del coronavirus le possibili risorse per la cura.