Mercoledì, 27 maggio 2020 - ore 16.47

L’aprile 2020 il più caldo mai registrato insieme a quello del 2016

Secondo il bollettino climatico mensile del Copernicus Climate Change Service (C3S), implementato dall’European Centre for Medium-Range Weather Forecasts delle Commissione Europea

| Scritto da Redazione
L’aprile 2020 il più caldo mai registrato insieme a quello del 2016

Secondo il bollettino climatico  mensile del Copernicus Climate Change Service (C3S), implementato dall’European Centre for Medium-Range Weather Forecasts delle Commissione Europea, che riporta i cambiamenti osservati nella temperatura globale dell’aria in superficie, della copertura di ghiaccio e delle variabili idrologiche, «A livello globale, aprile 2020 ha registrato le stesse temperature di aprile 2016, il più caldo mai registrato. Le temperature sono state particolarmente al di sopra la media nell’Eurasia centrale e settentrionale e in alcune zone della Groenlandia e dell’Antartide, ma sensibilmente sotto la media in vaste aree del nord America. In Europa le temperature sono state molto al di sopra della media in diversi Paesi occidentali, ma al di sotto della media nelle zone a nord est».

Sia l’Artico che l’Antartide hanno visto una copertura del ghiaccio marino inferiore rispetto alla media del 1981-2010. Il tempo è stato più secco della media in gran parte dell’Europa continentale, ma più umido della media nella penisola iberica.

Tutti i risultati del bollettino climatico di copernicus si basano sulle analisi meteorologiche generate da modelli numerici di previsione meteorologica utilizzando miliardi di misurazioni provenienti da satelliti, navi, aerei e stazioni meteo dislocate in tutto il mondo.

 
 
FONTE www.greenreport.iT
134 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Il Green Deal Europeo: come l’Unione Europea agirà per contrastare il cambiamento climatico

Il Green Deal Europeo: come l’Unione Europea agirà per contrastare il cambiamento climatico

Il Presidente della Commissione Europea, Ursula von der Leyen, ha inserito tra i pilastri fondamentali della sua politica la lotta al cambiamento climatico. Il Green Deal Europeo rappresenta la volontà di dare una svolta all’apparato industriale ed energetico dell’Unione, aumentando gli investimenti verso i progetti di sviluppo ecosostenibile e raggiungendo la neutralità climatica entro il 2050. Ma tutto ciò sarà realizzabile?