Sabato, 27 novembre 2021 - ore 00.09

La rivoluzione dei Bitcoin: come utilizzare la moneta digitale sin da oggi

I Bitcoin e, più in generale, le criptovalute, hanno portato una ventata di novità dapprima nel mondo dei mercati monetari e della finanza, per poi affermarsi anche nella quotidianità come uno strumento di pagamento particolarmente pratico.

| Scritto da Redazione
La rivoluzione dei Bitcoin: come utilizzare la moneta digitale sin da oggi

Già ampiamente utilizzato negli Stati Uniti e in diversi paesi europei, questo tipo di valuta sta lentamente conquistando anche la fiducia degli italiani, che possono sceglierlo sia come forma di investimento che per pagare prodotti e servizi online. Ma dove è possibile spendere i propri Bitcoin? Ecco una breve panoramica.

Criptovalute: un fenomeno in continua espansione

La nascita dei Bitcoin e delle criptovalute rappresenta senza dubbio uno degli eventi più importanti dell'ultimo decennio: le monete digitali stanno infatti portando a un modo completamente diverso di intendere investimenti e transazioni monetarie su più livelli. Da fenomeno di nicchia, riservato a pochi lungimiranti conoscitori del web e del trading, le criptovalute sono diventate col tempo una soluzione apprezzata da fette sempre più ampie di pubblico, che grazie anche ai numerosi servizi disponibili online, le scelgono per cercare di ottenere una rendita passiva maggiore rispetto a quanto garantito dai normali depositi bancari, ma anche semplicemente per concludere acquisti online e offline senza utilizzare i tradizionali metodi di pagamento.

Inizialmente viste con diffidenza, le valute digitali sono entrate a far parte della nostra vita quotidiana, tanto da rientrare sempre più spesso tra le opzioni offerte da fornitori di beni e servizi per ricevere denaro dai propri clienti. L'Italia è senza dubbio indietro rispetto ad altre realtà, Stati Uniti in primis, ma Bitcoin e criptovalute prendono sempre più piede anche da noi: dove è possibile utilizzarle, allora?

Dove spendere i propri Bitcoin

Il luogo in cui le criptovalute trovano la massima espressione è chiaramente il web: sono proprio i servizi digitali, infatti, quelli che più facilmente possono essere acquistati scambiando la cosiddetta moneta digitale. D'altronde è in rete che già negli anni passati si sono affermati e consolidati i diversi sistemi di pagamento online, come accaduto per esempio sui portali di gaming come Betway, dove le transazioni virtuali vengono ampiamente usate per i principali giochi disponibili, come è il caso della roulette online, ma anche per effettuare acquisti in-app sui più famosi giochi del momento, come Fortnite e League of Legends.

Gli operatori dell'entertainment online sono oggi in prima fila anche nell'introduzione dei pagamenti con criptovalute, ma non sono gli unici attori sul web a ricevere denaro in questo modo. È, infatti, in continuo aumento anche il numero dei negozi online che, oltre a mettere a disposizione i tradizionali metodi di pagamento, come PayPal e le carte di credito, offrono l'opportunità di pagare con questo innovativo sistema.

Da circa un anno, per esempio, il portale per la prenotazione di voli e hotel Expedia ha aperto alla possibilità di pagare in Bitcoin, Ethereum, Ava e altre monete digitali, sfruttando la partnership con la piattaforma Travala.com, il tutto garantendo un ambiente protetto e sicuro per gli utenti che scelgono questa nuova modalità.

Anche Keliweb, azienda che fornisce servizi di hosting, cloud e altri prodotti per il web, è stata tra le prime a offrire questa interessante opportunità, aprendo già nel 2017 all'opzione Bitcoin per concludere l'acquisto dei propri servizi. In questo modo, il provider italiano si è mostrato particolarmente attento all'innovazione nel senso più ampio del termine, fornendo un'interessante opzione ai clienti per realizzare i propri progetti digitali.

Anche le maggiori piattaforme di streaming sembrano interessarsi sempre più al tema delle criptovalute, come dimostra il caso di Twitch, che ha scelto di ricevere pagamenti con Bitcoin dagli utenti. Oggi di proprietà di Amazon, la piattaforma rappresenta uno dei maggiori punti di riferimento per i gamer di tutto il mondo, che qui possono guardare eventi di eSport e condividere con altri appassionati l'amore per i videogame.

 

È possibile utilizzare le criptovalute offline?

In molti si chiedono se le criptovalute siano destinate a rimanere confinate nel vasto universo del web. In realtà, il loro uso offline è già iniziato e, anche se le occasioni sono ancora poche, non mancano iniziative di imprese che stanno aprendo a questa opportunità. Addirittura piccole realtà come bar e centri benessere, ma anche supermercati e liberi professionisti, stanno testando con successo la possibilità di ricevere pagamenti in criptovalute, rispondendo così a un'esigenza che sembra destinata a espandersi rapidamente.

Il futuro dei pagamenti sembra dunque sempre più indirizzato verso queste monete digitali, tanto impalpabili fisicamente quanto in grado di lasciare il segno dentro e fuori la rete internet: i più attenti alle novità tecnologiche se ne sono già accorti, ma siamo certi che presto la tendenza potrebbe crescere a macchia d'olio.

380 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Violenza contro le donne: per 3 uomini su 10 la causa è la donna

Violenza contro le donne: per 3 uomini su 10 la causa è la donna

Oggi è la Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità 1 donna su 3 subisce violenza nel corso della propria vita, e circa il 38% di tutti gli omicidi di donne sono compiuti da partner. Una situazione che è ulteriormente peggiorata durante la pandemia di Covid. Un nuovo report fornisce un quadro preoccupante in cui ignoranza, pregiudizi e linguaggio sbagliato contribuiscono a perpetuare stereotipi sulla violenza contro le donne.