Lunedì, 26 ottobre 2020 - ore 04.55

Legge di bilancio 2021: via libera dal CdM

Il Consiglio dei Ministri dà il via libera alla Legge di Bilancio 2021. Ecco le misure previste per il prossimo anno.

| Scritto da Redazione
Legge di bilancio 2021: via libera dal CdM

È arrivato nella notte, con la formula “salvo intese”, il via libera alla legge di Bilancio 2021 dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro dell’economia e delle finanze Roberto Gualtieri. Una manovra da 40 miliardi che contiene una serie di misure per garantire la sicurezza e la stabilità economica del Paese, ma anche per proteggere la salute dei cittadini e rilanciare il sistema economico con interventi a tutto tondo su scuola, università, sanità, fisco, investimenti e occupazione.

Il testo prevede l’aumento di 1 miliardo di euro per la dotazione del Fondo Sanitario Nazionale e 4 miliardi di euro per la Sanità che serviranno per sostenere il personale medico e infermieristico, dall’assunzione a tempo determinato nel 2021 di 30mila tra medici e infermieri alle indennità contrattuali per le stesse categorie. Parte dei fondi saranno destinati anche per l’acquisto dei vaccini e per altre esigenze legate alla pandemia di COVID-19 ancora in corso.

La legge punta ad istituire un fondo per i settori colpiti dalla pandemia. 4 miliardi di euro a sostegno delle categorie più colpite, ma anche la proroga della moratoria sui mutui e la possibilità di accedere alle garanzie pubbliche fornite dal Fondo Garanzia PMI e da SACE. Previsto inoltre un sostegno aggiuntivo alle attività di internazionalizzazione delle imprese (1,5 miliardi di euro) e la proroga delle misure a sostegno della ripatrimonializzazione delle piccole e medie imprese.

A partire da luglio 2021 è previsto lo stanziamento di 8 miliardi di euro all’anno per la riforma fiscale che, tra le altre misure, prevede l’assegno unico per le famiglie e l’estensione dello stesso anche ad autonomi e incapienti. La durata del congedo di paternità viene inoltre prolungata.

Il Consiglio dei Ministri ha approvato anche la proroga fino al 31 dicembre 2020 della sospensione delle attività di notifica di nuove cartelle di pagamento, così come del pagamento delle cartelle precedentemente inviate e degli altri atti dell’Agente della Riscossione. Non solo. Fino al 31 dicembre prossimo viene prorogato anche il periodo durante il quale si decade dalla rateizzazione con il mancato pagamento di 10 rate, invece di 5.

Il testo approvato nella notte prevede lo stanziamento di 1,2 miliardi di euro a regime per l’assunzione di 25.000 insegnanti di sostegno e 1,5 miliardi di euro per l’edilizia scolastica. Non solo. Stanziati anche 500 milioni di euro all’anno per il settore universitario e 2,4 miliardi per l’edilizia universitaria e progetti di ricerca. Previsti anche 600 milioni di euro all’anno per sostenere l’occupazione nei settori del cinema e della cultura, particolarmente colpiti, forse anche più di altri settori, dalla pandemia e dalle numerose restrizioni imposte in passato e potenzialmente in arrivo anche nei prossimi giorni.

La legge di bilancio 2021 porta a regime il taglio del cuneo per i redditi sopra ai 28mila euro aggiungendo 1.8 miliardi di euro per uno stanziamento complessivo annuale di 7 miliardi di euro. Previsto anche l’azzeramento per tre anni dei contributi per le assunzioni degli Under 35 a carico delle imprese che operano su tutto il territorio nazionale.

292 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria