Mercoledì, 20 ottobre 2021 - ore 11.12

LNews-MILANO, INAUGURATA LA MOSTRA 'BRERA 100 COPPI' A PALAZZO LOMBARDIA. L'ESPOSIZIONE SINO AL 22 DICEMBRE, INGRESSO GRATUITO

BICICLETTE, MAGLIE E GIORNALI DELL'EPOCA PER 'IL CAMPIONISSIMO'

| Scritto da Redazione
LNews-MILANO, INAUGURATA LA MOSTRA 'BRERA 100 COPPI' A PALAZZO LOMBARDIA. L'ESPOSIZIONE SINO AL 22 DICEMBRE, INGRESSO GRATUITO LNews-MILANO, INAUGURATA LA MOSTRA 'BRERA 100 COPPI' A PALAZZO LOMBARDIA. L'ESPOSIZIONE SINO AL 22 DICEMBRE, INGRESSO GRATUITO

LNews-MILANO, INAUGURATA LA MOSTRA 'BRERA 100 COPPI' A PALAZZO LOMBARDIA. L'ESPOSIZIONE SINO AL 22 DICEMBRE, INGRESSO GRATUITO

BICICLETTE, MAGLIE E GIORNALI DELL'EPOCA PER 'IL CAMPIONISSIMO'

(LNews - Milano, 12 dic) E' stata inaugurata questa mattina la mostra 'Brera 100 Coppi' a palazzo Lombardia. L'esposizione omaggia uno dei piu' amati ciclisti italiani, Fausto Coppi, raccontato da cimeli (maglie, biciclette) e immagini artistiche di Miguel Soro, pittore spagnolo. L'iniziativa e' stata fortemente voluta dall'assessorato alla Cultura della Regione Lombardia ed e' promossa assieme al Museo del Ghisallo, al Museo AcdB - Alessandria citta' delle Biciclette e all'associazione Terra Insubre.

ESPOSIZIONE A PALAZZO LOMBARDIA CON INGRESSO GRATUITO - Da oggi sino domenica 22 dicembre sara' possibile visitare la mostra presso lo spazio espositivo di Palazzo Lombardia, in via Galvani 27 a Milano: da lunedi' al venerdi' dalle 10 alle 18, sabato chiuso e domenica dalle 14 alle 18. L'ingresso e' gratuito.

PUBBLICAZIONI - All'interno della mostra sono presenti le pubblicazioni 'La Lombardia di Gianni Brera" e "Coppi e il diavolo", la cui pubblicazione e' stata curata dall'assessorato alla Cultura della Regione Lombardia a testimonianza di quanto la cultura lombarda debba alla figura di Gianni Brera.

PER COPPI E BRERA RISCATTO SOCIALE - L'assessore regionale alla Cultura, Stefano Bruno Galli, in occasione dell'inaugurazione della mostra, ha inviato un video messaggio di saluti: "Un binomio inscindibile, quello tra Brera e Coppi - ha detto l'assessore - al di la' dell'inteso rapporto personale, delle battute di caccia fatte assieme, Brera e Coppi nascono lo stesso anno a pochi giorni e chilometri di distanza; sono convinto che Brera senza Coppi non sarebbe stato Brera, Coppi senza Brera non sarebbe stato il campionissimo Coppi. Uno col pedale, l'altro con la macchina per scrivere, ottengono entrambi un riscatto sociale. In quel periodo il paese deve rimboccarsi le maniche ed il popolo si rispecchia nel sacrificio del ciclista sulle polverose strade del Tour de France e del Giro d'Italia. E non e' un caso che la consacrazione di entrambi avviene nel 1949".

(LNews).

515 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online