Giovedì, 20 gennaio 2022 - ore 21.38

Manovra. Sbarra (CISL) : I pensionati meritano più rispetto

Occorre una grande Alleanza intergenerazionale

| Scritto da Redazione
Manovra. Sbarra (CISL) : I pensionati meritano più rispetto

Manovra. Sbarra (CISL) : I pensionati meritano più rispetto

Occorre una grande Alleanza intergenerazionale

“ Senza coesione non c’è crescita. Per questo oggi vogliamo lanciare un segnale forte e inequivocabile al Governo. Un messaggio che invoca inclusione, partecipazione e sviluppo. Questo chiedono oggi le nostre Federazioni dei pensionati e il sindacato confederale”. Lo ha detto il Segretario Generale della Cisl Luigi Sbarra oggi all’Assemblea Nazionale dei sindacati dei pensionati di Cgil Cisl Uil all’Auditorium Parco della Musica a Roma. “Il Governo deve capire che questo è il momento della svolta. Occorre costruire insieme nuove reti di protezione sociale universali, capaci di includere milioni di persone imprigionate nelle marginalità economiche, sociali, geografiche. I pensionati meritano più rispetto e considerazione da parte delle istituzioni e della politica. Sono persone che hanno pagato un prezzo amaro a causa della pandemia. C’è da dare respiro a una grande Alleanza intergenerazionale, agevolare il turnover e l’entrata nel mondo del lavoro delle nuove leve, garantendo da un lato un incremento di produttività e dall’altro una terza età serena e generativa. Questo è il Patto sociale che dobbiamo costruire nelle prossime settimane con il Governo.

Più di 17 milioni di italiani sono a rischio di esclusione sociale. Oltre 10 milioni sono sotto la soglia dell’incapienza. Tra loro ci sono 4 milioni di lavoratori poveri. Una condizione rovente che impone misure all’altezza.

 I tavoli di confronto che abbiamo conquistato ieri con il Governo su pensioni e fisco sono un primo risultato della nostra mobilitazione.

Un’Intesa che deve dare forma anche a politiche sociali, socio-sanitarie e di welfare che assicurino  a tutti, da Nord a Sud, livelli essenziali e servizi omogenei e adeguati.

Ecco perché serve subito una nuova legge sulla non autosufficienza ben finanziata e connessa a Livelli essenziali di prestazione adeguati e uniformi, da Bolzano a Palermo. 

Oggi le risorse salgono a 850 milioni in 4 anni. Una conquista formidabile che premia i nostri sforzi e la nostra mobilitazione.

17 novembre 2021

fonte: Cisl Nazionale

 

219 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online