Giovedì, 14 novembre 2019 - ore 01.55

Mediazione nel PD Il 30 aprile le primarie fra Renzi, Emiliano e Orlando Non ci saranno le elezioni a giugno

Un compromesso fra la richiesta di Renzi e quella delle altre componenti il 30 aprile. La Direzione del Pd, riunita oggi pomeriggioha stabilito questa data per le primarie fra Matteo Renzi, Michele Emiliano e Andrea Orlando.

| Scritto da Redazione
Mediazione nel PD  Il 30 aprile le primarie fra Renzi, Emiliano e Orlando Non ci saranno le elezioni a giugno Mediazione nel PD  Il 30 aprile le primarie fra Renzi, Emiliano e Orlando Non ci saranno le elezioni a giugno Mediazione nel PD  Il 30 aprile le primarie fra Renzi, Emiliano e Orlando Non ci saranno le elezioni a giugno

Inizialmente, i renziani avrebbero preferito la data del 9 aprile ma poiché altre componenti avrebbero preferito qualche settimana in più, si era prima imposta la scelta del 23 e successivamente, con un ulteriore mediazione, si è decisa la data del 30 aprile.

La proposta della commissione congressuale alla Direzione è questa: i congressi dei circoli si terranno entro marzo. Vi parteciperanno gli iscritti (c’è tempo fino al 28 febbraio per iscriversi) mentre il 9 aprile si terrà la Convenzione nazionale che tirerà le somme del voto degli iscritti. Le primarie si terranno, come detto, il 30 aprile, e l’assemblea nazionale che dovrà o procedere al ballottaggio fra i primi due (se nessuno avrà raggunto il 50%) o proclamare il vincitore si riunirà il 7 maggio.

Non è ancora chiarito se vi sarà un quarto candidato, donna, proveniente da Torino.

Prime dichiarazioni

Cuperlo: “La scelta del 30 aprile per le primarie è un altro errore”

Guerini: “Congresso lampo? Stessi tempi del 2013″

Congresso, Viotti: “Non voterò questo regolamento”

Congresso, Rossomando: “Positivo che il voto unanime della commissione”

Congresso, Fassino: “La scelta del 30 aprile esclude elezioni politiche a giugno”

Nella foto due momenti dell’assemblea zonale di Cremona del PD dove il segretario  Matteo Piloni ha concluso la campagna di ascolto pre-congressuale. Il dibattito è stato molto ampio ed in particolare si è soffermato sulla sconfitta del Pd il 4 dicembre e la scissione in atto che vede ‘pezzi storici’  quali Bersani,Speranza,D’Alema, Rossi ed altri uscire dal partito che hanno fondato.

Red/welcr/gcst 

780 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online