Sabato, 10 aprile 2021 - ore 16.47

Milano. Crisi: oltre 6 milioni di euro a sostegno di famiglie e occupazione

| Scritto da Redazione
Milano. Crisi: oltre 6 milioni di euro a sostegno di famiglie e occupazione

Reindirizzati i residui del Fondo Anticrisi

Milano, 27 gennaio 2012 – Sono state approvate oggi dalla Giunta due delibere per riassegnare i residui del Fondo Anticrisi 2010, per un totale di 6.416.986 euro. I provvedimenti sono a firma congiunta dell’assessore alle Politiche per il Lavoro, Sviluppo economico, Università e Ricerca Cristina Tajani e dell’assessore alle Politiche sociali e Servizi per la Salute Pierfrancesco Majorino

La Giunta ha deciso di destinare con urgenza i residui del Fondo Anticrisi a sostegno delle situazioni di maggiore gravità. Tale decisione è stata presa in considerazione della pesante contingenza economica in cui si trovano l’Italia e Milano. Le difficoltà riguardano, in particolare, molte famiglie cui è venuta a mancare una fonte di reddito a causa della perdita dell’occupazione e i giovani, per i quali è sempre più difficile inserirsi nel mondo del lavoro.

Il Fondo Anticrisi è diviso in due parti: una prima (con uno stanziamento di 2.250.000 euro da parte dell’assessorato alle Politiche per il Lavoro) ha l’obiettivo di sostenere l’occupazione tenendo conto dei risultati conseguiti attraverso le misure fino ad oggi adottate. Saranno quindi istituiti nuovi bandi di incentivazione alle assunzioni e alle stabilizzazioni di precari (1 milione di euro); inoltre saranno creati Fondi di garanzia per facilitare l’accesso al credito bancario per le nuove imprese (800mila euro) e tutelati e incentivati gli ‘stage di qualità’ (450mila euro).

“I dati sull’occupazione ci dicono che Milano non è ancora fuori della crisi e che i giovani ne stanno pagando duramente le conseguenze. È necessario che le Amministrazioni locali non solo assistano chi è in difficoltà, ma stimolino il tessuto produttivo a ripartire. È per questo che, insieme a misure di sostegno al reddito, oggi abbiamo approvato interventi urgenti per le imprese che vogliano assumere o stabilizzare lavoratori, misure sul credito e interventi specifici sui giovani”, ha detto l’assessore Tajani.

La seconda parte del Fondo Anticrisi è destinata al sostegno al reddito delle persone e delle famiglie. Con uno stanziamento di 4.166.985,66 euro la delibera dell’assessore alle Politiche sociali istituisce un fondo unico flessibile per soggetti in difficoltà occupazionale dovuta alla crisi e per spese connesse all’acquisto della prima casa e dell’affitto. Il contributo fino a 5mila euro viene erogato a chi ha un reddito Isee inferiore a 25mila euro ed è sposato o risulta coabitante nello stato di famiglia per sussistenza di vincolo affettivo al 1° gennaio 2012.

“Il Fondo Anticrisi dimostra il nostro impegno e la nostra continua attenzione verso chi dopo aver perso il lavoro, rischia di perdere anche la casa”, dichiara l’assessore Pierfrancesco Majorino. “Attraverso questo bando sosteniamo materialmente persone e famiglie sulle quali si sta abbattendo con particolare violenza la crisi e intendiamo dare un sostegno anche alle coppie che vogliono costruire il proprio progetto di vita. Il nostro è un sostegno al reddito che nel tempo potrà essere migliorato grazie all’intervento del Consiglio comunale, delle associazioni di settore e di tutti i soggetti che vorranno dare un contributo”.

777 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria