Domenica, 26 gennaio 2020 - ore 02.40

Mozione per conferire la cittadinanza onoraria del Comune di Cremona a Liliana Segre.

Le forze di maggioranza che sostengono la Giunta e il Sindaco Galimberti, comunicano di aver depositato in dato odierna una Mozione al Consiglio Comunale per il conferimento della Cittadinanza Onoraria del Comune di Cremona alla Senatrice della Repubblica Liliana Segre.

| Scritto da Redazione
Mozione per conferire la cittadinanza onoraria del Comune di Cremona a Liliana Segre.

Mozione per conferire la cittadinanza onoraria del Comune di Cremona a Liliana Segre.

Le forze di maggioranza che sostengono la Giunta e il Sindaco Galimberti, comunicano di aver depositato in dato odierna una Mozione al Consiglio Comunale per il conferimento della Cittadinanza Onoraria del Comune di Cremona alla Senatrice della Repubblica Liliana Segre.

Liliana Segre nata a Milano il 10 settembre 1930 è testimone vivente di una delle più grandi tragedie collettive prodotte dal nazifascismo nel secolo scorso.

Sebbene cittadina italiana, ma bollata per essere "di razza ebraica", subì l'ignominia delle leggi razziali del 1938, dapprima con l'espulsione dalla scuola pubblica all'età di otto anni e, successivamente, ad appena tredici anni, con la deportazione nel campo di concentramento di Auschwitz dove quell'ignominia le venne impressa sulla pelle con il numero 75190.

Uscì da quell'inferno il I° maggio del 1945. Dei 776 bambini italiani di età inferiore a 14 anni deportati in quel campo di sterminio Liliana Segre è una dei soli 25 sopravvissuti.

Di quella storia, dagli anni novanta Liliana Segre si è fatta testimone instancabile per trasmettere a tutti noi e alle future generazioni due fondamentali insegnamenti civili:

non restare indifferenti di fronte all'imbarbarimento e alla violenza che sotto ogni forma tenta di riaffacciarsi nella Storia; non coltivare alcun sentimento di odio, anche nei confronti di coloro che sono responsabili della nostra e dell'altrui sofferenza.

L'alto valore morale e civile del Suo impegno è stato riconosciuto da innumerevoli istituzioni e il 19 gennaio 2018 anche dal Presidente della Repubblica italiana che, ad ottanta anni dall'introduzione delle leggi razziali nel nostro Paese, ha voluto conferirLe il titolo di Senatrice a Vita.

Oggi, le forze della maggioranza dell'amministrazione comunale Cremonese, riconoscendo l'impegno della Senatrice Liliana Segre e il valore della memoria come leva fondamentale per mantenere vivo il ricordo del passato, nel ribadire la propria avversione contro ogni potere totalitario, a prescindere da qualunque ideologia, chiedono che la nostra Amministrazione conferisca alla stessa Liliana Segre la cittadinanza onoraria del Comune di Cremona.

 

Lapo Pasquetti ( Sinistra per Cremo0na ), Roberto Poli (PD), Enrico Manfredini (FNLC )

526 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online