Mercoledì, 05 ottobre 2022 - ore 08.11

Nuovi accordi per rafforzare ulteriormente la cooperazione tra Ucraina ed Ue

| Scritto da Redazione
Nuovi accordi per rafforzare ulteriormente la cooperazione tra Ucraina ed Ue

Si è tenuto questa mattina a Bruxelles l’ottavo Consiglio di associazione UE-Ucraina, convocato per discutere dell’agenda bilaterale UE-Ucraina, in particolare dell'attuazione dell’accordo di associazione e dello stato di avanzamento della cooperazione.

L’Unione Europea è stata al fianco dell’Ucraina sin dall’inizio dell’aggressione russa e l’agenda bilaterale avanza più rapidamente che mai.

A presiedere l’incontro – il primo da quando l’Ucraina è paese candidato all’adesione all’Ue – sono stati l’Alto rappresentante Josep Borrell e il Primo ministro ucraino, Denys Shmyhal, alla presenza del Commissario per il Vicinato e l'allargamento, Olivér Várhelyi.

A margine del Consiglio di associazione, la Commissione europea ha firmato quattro accordi settoriali per rafforzare ulteriormente la cooperazione UE-Ucraina.

Il primo è un nuovo programma di sostegno al bilancio, del valore di 500 milioni di euro, che si iscrive nel quadro degli impegni annunciati dalla Presidente von der Leyen durante la campagna “Stand up for Ukraine” dello scorso aprile e la conferenza internazionale ad alto livello dei donatori svoltasi a maggio a Varsavia. Il finanziamento dell’UE contribuirà a garantire alloggi e istruzione agli sfollati interni e ai rimpatriati, nonché a sostenere il settore agricolo ucraino.

La Commissione ha concluso, inoltre, un accordo per integrare l’Ucraina nel programma Europa digitale.

D’ora in poi le imprese, le organizzazioni e le amministrazioni pubbliche ucraine potranno accedere ai bandi del programma Europa digitale, che ha un budget complessivo di 7,5 miliardi per il periodo 2021-2027. In particolare, l’Ucraina potrà richiedere finanziamenti e sostegno per progetti in settori concernenti capacità chiave: supercalcolo, intelligenza artificiale, competenze digitali avanzate e la diffusione delle tecnologie digitali nell’economia e nella società, anche attraverso i poli dell'innovazione digitale. Come ulteriore dimostrazione di aiuto, l’Ucraina è stata esonerata dal contribuire al programma per l’anno corrente.

Infine, oggi la Commissione ha firmato due accordi che aprono la strada alla partecipazione dell’Ucraina ai programmi Dogana e Fiscalis dell’Ue. Si tratta di un importante impulso alla cooperazione in ambito doganale e fiscale. La partecipazione dell’Ucraina al programma Dogana comprenderà anche la connessione alla rete doganale comune sicura (CCN/CSI), necessaria al paese per applicare il nuovo sistema di transito informatizzato (NCTS).

Questo collegamento sarà essenziale per l’Ucraina quando, il 1° ottobre, aderirà a due convenzioni sul transito (la convenzione UE-paesi di transito comune sul regime comune di transito e la convenzione relativa alla semplificazione delle formalità negli scambi di merci). Si tratta di un importante passo avanti nella strategia di preadesione dell’Ucraina e sosterrà notevolmente il lavoro sui corridoi di solidarietà UE-Ucraina. (aise)

162 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria