Sabato, 14 dicembre 2019 - ore 06.20

Parte la stagione dei “Saldi chiari”

| Scritto da Redazione
Parte la stagione dei “Saldi chiari”

Progetto del Gruppo Moda di Ascom
Parte la stagione dei “Saldi chiari”
In collaborazione con le associazioni dei consumatori
Giovedì 6 comincia, anche a Cremona, la stagione delle svendite invernali. In contemporanea  parte anche “Saldi chiari”, iniziativa voluta da Ascom provinciale, Ascom Crema e Gruppo Moda della associazione di Confcommercio  per venire incontro alle esigenze dei clienti. Proprio per questo sono state state coinvolte  le associazioni dei consumatori: Adoc, Adiconsum, Federconsumatori e Unione Nazionale Consumatori.  Tutti insieme hanno messo a punto un vero e proprio  codice di comportamento. I negozi che aderiscono all’iniziativa sono identificabili da una locandina dedicata. Fra gli accordi presi rientrano la possibilità per i clienti di usare la carta di credito e di provare i capi di abbigliamento (ma non la biancheria intima); il dovere per i commercianti di rimborsare i capi con difetti gravi e di cambiarli nel caso non vadano bene con altra merce o con un buono da spendere entro quattro  mesi. O, ancora, se il costo per l’adattamento o la riparazione dei capi acquistati è a carico del cliente, l’operatore commerciale dovrà darne preventiva informazione al cliente e dovrà inoltre esporre, ben visibile, un cartello informativo nel quale lo si dichiari espressamente ed esplicitamente. “Con Saldi chiari - spiega Alessandro Bandera - si rafforza il rapporto di fiducia con i consumatori. L’acquisto in saldo è trasparente perché regolato da un codice di comportamento che garantisce sia l’acquirente sia il commerciante”. “Aderire all’operazione “Saldi Chiari” – conclude il presidente del Gruppo Moda di Ascom presenta un duplice vantaggio. Da un lato dà ai commercianti un’opportunità in più per dimostrare la loro professionalità e quindi fidelizzare ulteriormente la clientela, dall’altro fornisce ai consumatori più esigenti la completa garanzia della qualità della merce proposta dal proprio negoziante di fiducia”.

1265 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria