Martedì, 18 giugno 2019 - ore 02.35

PayPal Israele e il welfare aziendale: le attenzioni al trattamento dei dipendenti di una multinazionale

PayPal è una multinazionale in continua espansione, impiegata da aziende e servizi in ogni parte del mondo.

| Scritto da Redazione
PayPal Israele e il welfare aziendale: le attenzioni al trattamento dei dipendenti di una multinazionale

In quanto tale, per i dipendenti della compagnia orari e festività assumono un significato variabile in base alla zona di appartenenza: PayPal Israele, ad esempio, ha recentemente concesso sei giorni di riposo aggiuntivi domenicali per migliorare la qualità della vita dei lavoratori.

La notizia: PayPal Israele concederà sei riposi domenicali all’anno

I pagamenti tramite PayPal sono sempre più diffusi per gli acquisti online di qualsiasi genere, e grazie all’adozione crescente del sistema di pagamento da parte di compagnie di varie categorie, l’azienda è ormai un colosso del settore, sia per quanto riguarda transazioni su e-commerce per l’acquisto di beni materiali che per i servizi. Tale popolarità ha ovviamente portato con sé anche alcuni aspetti collegati all’enorme mole di lavoro che spetta a dipendenti e programmatori della compagnia, rendendola nota anche per la grande produttività e per gli orari di lavoro flessibili: ben lontani dalle classiche otto ore lavorative italiane dalle 9 alle 18, a causa anche alle differenze di fuso orario dei vari uffici nel mondo della multinazionale. Tra tutte le sedi a livello globale un traguardo notevole è stato raggiunto da quella di Israele: PayPal Israele è riuscita infatti ad ottenere un benefit eccellente per i suoi dipendenti. A seguito della proposta, avanzata da questi ultimi e approvata dal management, la compagnia ha concesso sei domeniche di ferie in più all’anno a tutti i dipendenti, per garantire loro una maggiore disponibilità di tempo libero e per agevolarli rispetto al calendario lavorativo nazionale.

La compagnia: storia, funzionamento e aziende coinvolte

Ma come è arrivata ad essere così nota un’azienda come PayPal? È nata nei primi anni duemila, a seguito della fusione con la compagnia di servizi di bancari online X.com di Elon Musk, noto imprenditore tech (Tesla Motors, SpaceX). Si è rapidamente affermata come metodo sicuro di pagamento online grazie alla facilità di accesso (occorrono un account email e una password) e di collegamento delle proprie carte di pagamento alle credenziali digitali e, anche grazie all’acquisto di eBay, si è imposta sempre di più come metodo di pagamento per acquisti online; nel 2015 si è conclusa la scorporazione dalla piattaforma eBay che ha permesso a PayPal di debuttare autonomamente in borsa. Ad oggi quello tramite PayPal è uno dei metodi di pagamento più diffusi: permette di acquistare servizi (ad esempio l’addebito diretto per i parcheggi) e beni materiali in pochissimi istanti. Grazie alla sua semplicità è stato adottato da AirBnB, portale di annunci online per case e stanze, permettendo il pagamento immediato o in più tranche della sistemazione scelta in affitto. PayPal è anche uno dei metodi disponibili più gettonati per i pagamenti di servizi nel settore dell’intrattenimento, come ad esempio per il noto game provider Betway Casino: oltre ai canali tradizionali come quelli dei circuiti Visa, MasterCard e Maestro, l’azienda ha infatti adottato anche PayPal in quanto istantaneo ed affidabile. E, sempre grazie alla facilità e velocità di pagamento, la compagnia si è imposta come metodo di pagamento di riferimento anche per giganti dell’e-commerce come l’inglese Asos e il tedesco Zalando, entrambi aggregatori di vari marchi di abbigliamento e accessori, che sfruttano inoltre PayPal per la semplicità di rimborso in caso di operazioni di reso.

Welfare aziendale: trattamento dei dipendenti israeliani e differenze con l’Italia

PayPal si è dunque imposta come azienda leader nel settore dei pagamenti online. A beneficiarne sono indubbiamente anche i dipendenti: in generale, in base al paese dove si è impiegati, possono essere presenti bonus semestrali ed assicurazioni sulla salute competitive, ma anche periodi di maternità e paternità a seguito della nascita di un figlio e sconti per acquisti e convenzioni. Inoltre la notizia della concessione di sei giorni di ferie domenicali aggiuntivi per i dipendenti PayPal israeliani è di rilievo anche per la particolarità del territorio, che vede il sabato (shabbat) come giorno di riposo convenzionale, al pari della domenica in Italia, rappresentando dunque un notevole passo in avanti nella concessione del cosiddetto “quality time” per i dipendenti che ne beneficiano. In generale, oltre alla differenza del giorno di riposo convenzionale e a campi sensibili come quello sanitario, gli orari di lavoro israeliani sono però simili a quelli italiani, leggermente ridotti per quanto riguarda l’apertura dei negozi (dalle 9 alle 19) e con la differenza che il venerdì molte attività chiudono prima per permettere ai fedeli di rispettare lo shabbat, che ha inizio al tramonto del venerdì e termina al tramonto del sabato.

Una compagnia delle dimensioni di PayPal deve prestare molta attenzione al benessere dei propri dipendenti: nel caso di Israele la misura approvata dal management è più che efficace per garantire un trattamento attento alle esigenze dei propri lavoratori.

381 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria