Domenica, 11 aprile 2021 - ore 23.17

Pennsylvania respinge ricorso di Trump

Il giudice (nominato nel 2017 da Tump): ''Servono accuse specifiche e poi prove. E qui non abbiamo né le une né le altre''

| Scritto da Redazione
Pennsylvania respinge ricorso di Trump

Donald Trump sempre più ex presidente degli Stati Uniti. Anche in Pennsylvania è stato respinto in appello il ricorso dei repubblicani contro il risultato elettorale a favore del democratico Joe Biden, nuovo presidente eletto che entrerà in carica il 20 gennaio prossimo. Il verdetto in Pennsylvania conferma quello del tribunale di primo grado.

Accuse pensanti sì, ma senza prove. Stephanos Bibas, giudice dell’United States Court of Appeals for the Third Circuit, nominato proprio da Donald Trump nel 2017, replica così alle accuse di brogli elettorali che il presidente ancora in carica sta portando avanti dal giorno delle elezioni, il 3 novembre scorso, ma senza uno straccio di riscontro, almeno fin qui.

“Definire un’elezione scorretta non la rende tale” dice Bibas secondo cui le denunce del team di legali di Trump sono semplicemente “senza fondamento. Le critiche richiedono accuse specifiche e poi prove. E qui non abbiamo né le une né le altre”.

Nello stato della Pennsylvania Joe Biden ha vinto su Donald Trump con un margine di 80mila voti. Ora che anche il tribunale d’appello ha bocciato il ricorso della campagna legale di Trump, quest’ultimo può avanzare una richiesta di un’ingiunzione urgente alla Corte Suprema.

Il tribunale d’appello in sostanza non ha fatto altro che ribadire la decisione del giudice distrettuale Matthew Brann che aveva bollato il ricorso degli avvocati di Trump come zeppo di errori, addirittura “cucito insieme con il mostro Frankenstein”.

485 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria