Venerdì, 18 giugno 2021 - ore 20.59

PIANO ARIA, PILONI (PD): ‘AL PIÙ PRESTO UN PIANO DI COMUNICAZIONE, LA REGIONE NON LASCI SOLI I COMUNI’

Dal primo ottobre, in Lombardia, saranno più stringenti le misure per la circolazione dei veicoli più inquinanti. Lo ha deliberato la Regione il 2 agosto scorso aggiornando il Piano regionale degli interventi per la qualità dell’aria. “Ma quando inizierà la campagna di comunicazione rivolta ai cittadini, alle imprese e alle istituzioni?”

| Scritto da Redazione
PIANO ARIA, PILONI (PD): ‘AL PIÙ PRESTO UN PIANO DI COMUNICAZIONE, LA REGIONE NON LASCI SOLI I COMUNI’

PIANO ARIA, PILONI (PD): ‘AL PIÙ PRESTO UN PIANO DI COMUNICAZIONE, LA REGIONE NON LASCI SOLI I COMUNI’

 Dal primo ottobre, in Lombardia, saranno più stringenti le misure per la circolazione dei veicoli più inquinanti. Lo ha deliberato la Regione il 2 agosto scorso aggiornando il Piano regionale degli interventi per la qualità dell’aria. “Ma quando inizierà la campagna di comunicazione rivolta ai cittadini, alle imprese e alle istituzioni?”

 A chiederlo è il consigliere regionale del PD Matteo Piloni che questa mattina ha scritto all’assessore Raffaele Cattaneo in merito alle nuove disposizioni e al ruolo di Regione Lombardia.

 “Nelle prossime settimane la Regione deve svolgere un ruolo di regia nei confronti degli Enti Locali che da ottobre saranno chiamati a far rispettare i divieti concordati e ad avviare le politiche attuate per migliorare la qualità dell’aria – scrive Piloni, sollecitando la Giunta a procedere come promesso durante il Tavolo Aria dello scorso 30 luglio.

 “Credo che sia molto importante aumentare la consapevolezza e le informazioni sui temi della qualità dell’aria, spingendo i cittadini ad adottare comportamenti virtuosi attraverso un’informazione ambientale integrata, semplice e chiara e informare sulle opportunità esistenti e sulle politiche poste in essere per migliorare la qualità dell’aria” aggiunge il consigliere dem che infine chiede all’assessore di non lasciare soli i Comuni e sostenerli sia per quanto riguarda la campagna di comunicazione - e quindi la posa di cartelli uniformi su tutto il territorio comunale - sia per quanto riguarda l’informazione sui numeri che riguardano il parco mezzi coinvolti, in particolare gli euro 3 diesel.  “So che diversi Comuni, su questi aspetti, sono in difficoltà, e non possono essere lasciati soli” conclude Piloni.

 Milano, 27 agosto 2018

484 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online