Lunedì, 25 marzo 2019 - ore 00.38

Prime Unioni Civili a Montodine Non mancano le reazioni negative.

In una lettere il Sig. Marco Mantovani (di Spino d’Adda) non se ne fa una ragione ed è preoccupato dell’adizione dei figli. Pubblichiamo integralmente la lettere che ci è pervenuta anche per raccogliere opinioni diverse che pubblicheremo.

| Scritto da Redazione
Prime Unioni Civili a Montodine Non mancano le reazioni negative.

La Lettera del Sig. Marco Mantovani (Spino d’Adda): ‘ Egregio direttore, vorrei chiedere al sindaco Pandini di Montodine se vuole spiegare ai miei figli che il matrimonio tra due ‘gay’,e già qui mi fa storcere il naso, perché solo gli omosessuali sono felici? Gay significa felice! allora diciamolo: Omosessuali! Dicevo: vuole spiegare gentilmente ai miei figli che il matrimonio tra due omosessuali è uguale al matrimonio di mamma e papà? Io non ne sono capace, o meglio, faccio fatica a condirla su. L’unione civile tra omosessuali è un matrimonio di fatto! Se ne avvertiva forse l’urgenza? Gli omosessuali godevano già di pieni diritti a eccezione della pensione di reversibilità e della successione, vale a dire di quei trattamenti legati alla generatività. Ma non è l’assegno che mi preoccupa, sia chiaro. Mi preoccupano i diritti dei bambini. La legge non esclude affatto l’adozione del figlio del convivente. Abbiamo visto che i giudici già hanno trovavo scorciatoie. Lo ha detto anche il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei: ‘L’utero in affitto sarà il colpo finale’. Avere un padre e una madre è garanzia di un’infanzia felice? ‘E’ condizione minima ma non sufficiente’. Pensi ai bambini orfani di uno o entrambi i genitori: vengono su pure loro, non per forza peggio degli altri. Il vuoto del genitore mancante è colmato da una zia, da un’insegnante, dalla mamma di un compagno di scuola. ‘Certo, c’è una rete affettiva che supplisce a quell’assenza che resta, in ogni caso, un male insanabile, un dolore implacabile, una tragedia. E’ meglio averli entrambi i genitori’. E non  facciamone una questione solo religiosa, ma sociale ed economica. Tornando alla parte economica. Perché io che ho ‘generato ’, e non per merito mio, per una volta non conta essere ricchi, alti, belli… generiamo secondo natura! E guarda che te lo voglio ricordare signor Sindaco, ci vuole una mamma e un papà, proprio come per me e per te, ho generato e dato un contributo alla società. Perché solo le unioni che potenzialmente stabili nel tempo e che potenzialmente generano dovrebbero interessare allo Stato e tu lo rappresenti. Tutte le altre relazioni sono fatti privati e lo stato non dovrebbe entrarci. Quindi spiegalo ai bambini del tuo paese, ai miei’.

1213 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online