Sabato, 27 novembre 2021 - ore 00.51

Reazioni possibile blocco autrostrada CR-MN. Le opinioni di Allegri e Vacchelli

Prime reazioni,non dei partiti,ma degli ambientalisti con Cesare Vacchelli e di Stefano Allegri, presidente dell’Associazione Industriali CR

| Scritto da Redazione
Reazioni possibile blocco autrostrada CR-MN. Le opinioni di Allegri e Vacchelli Reazioni possibile blocco autrostrada CR-MN. Le opinioni di Allegri e Vacchelli Reazioni possibile blocco autrostrada CR-MN. Le opinioni di Allegri e Vacchelli

Le prime reazioni al possibile blocco autrostrada CR-MN. Le opinioni di Allegri e Vacchelli

La notizia del possibile blocco alla realizzazione dell’Autostrada Cremona-Mantova  per mancanza di risorse economiche dal Pnnr  , data sul nostro sito  dai Consiglieri Regionali  Marco Degli Angeli (M5S)  - clicca qui - https://www.welfarenetwork.it/niente-fondi-dal-pnnr-per-autostrada-cremona-mantova-degli-angeli-m5s-lomb-20211021/   e   Matteo Piloni (PD) – vedi qui  -  https://www.welfarenetwork.it/matteo-piloni-pd-in-lombardia-spettatori-o-protagonisti-20211022/  ha provocato le prime reazioni , non dei partiti,  ma degli ambientalisti  nella persona di Cesare Vacchelli e di Stefano Allegri, presidente dell’Associazione Industriali della provincia di Cremona.

 Dichiara al giornale La Provincia Stefano Allegri, presidente dell’Associazione Industriali della provincia di Cremona : ‘Continuiamo ad assistere ad una querelle e ad uscite sui giornali che stanno creando una particolare confusione sul tema dell’infrastruttura autostradale Cremona-Mantova. Anche il riferimento al tema della finanziabilità dell’opera a valere sulle risorse del PNRR crea un ulteriore equivoco. Dobbiamo ricordare che le risorse del Next Generation EU prevedono interventi sulle infrastrutture ma in termini di mobilità sostenibile, quindi a finanziare l’alt a velocità, il rinnovo del parco automezzi e treni,t ermini di mobilità sostenibile, quindi a finanziare l’alta velocità, il rinnovo del parco automezzi e treni”.

Di parere opposto Cesare Vaccheli  in rappresentanza di vari comitati ambientalisti : “ Ottima notizia quella della mancanza dei fondi europei per la Cr-Mn, ma non poteva essere diversamente poiché si tratta di fondi destinati a finalità sostenibili. Ora è necessaria un'azione politica conseguente per costringere la regione a prendere atto della situazione e a non sperperare i 25 milioni di euro messi a bilancio per acquistare il progetto dalla concessionaria Stradivaria, ma ad utilizzarli, invece, come prima quota parte di un accordo di programma tra stato, regione e province, per la riqualificazione della statale 10. E cosa ancora più importante ora è di fondamentale importanza cancellare l'opera dalla programmazione regionale, per evitare che ostacoli e addirittura impedisca, come sta facendo, la realizzazione del raddoppio ferroviario Mantova-Piadena”.

Considerazioni della redazione del welfare.

Abbiamo chiesto ad un esperto- che non desidera apparire- che cosa prevede il Pnrr . La sua risposta è secca e precisa :’ Il pnrr non finanzia le strade e quindi è la Regione Lombardia che lo deve fare”.

Ci siamo poi chiesti che cosa dovesse succedere alla società Stradivaria  se la regione Lombardia, come  annunciato nella visita di Fontana a Cremona, non dovesse acquistare  il progetto di fattibilità valutato 25milioni di euro .

Abbiamo girato il quesito a diverse persone che operano nel settore ed abbiamo raccolto  un possibile ipotesi che è questa: “ Se Regione Lombardia acquista il progetto la funzione di Stradivaria non ha più senso e quindi verrebbe sciolta rimanendo  in carico la costruzione  della CR-MN alla stessa regione. Se invece  la Regione non acquistasse il progetto l’intero costo rimarrebbe in casa al bilancio di Stradivaria. Con quali conseguenze economiche ad oggi non è dato sapere.”

Approfondiremo la questione e vi terremo informati.

Red/welcr/gcst

23 ottobre 2021

1 foto da sx Vacchelli, Allegri

462 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online