Lunedì, 26 ottobre 2020 - ore 14.32

Rivolta d’Adda FORMAZIONE. ISTITUTO SPALLANZANI: CORSI GRATUITI PER IL SETTORE AGRICOLO.

I corsi si terranno dal mese di ottobre. Le iscrizioni sono aperte

| Scritto da Redazione
Rivolta d’Adda FORMAZIONE. ISTITUTO SPALLANZANI: CORSI GRATUITI PER IL SETTORE AGRICOLO.

Rivolta d’Adda FORMAZIONE. ISTITUTO SPALLANZANI: CORSI GRATUITI PER IL SETTORE AGRICOLO.

I corsi si terranno dal mese di ottobre. Le iscrizioni sono aperte

Rivolta d’Adda (CR) 18 Settembre 2020 - “Promuovere un dialogo a favore della crescita delle conoscenze in un ambito in continua evoluzione: questo l’obiettivo che ci siamo posti come Istituto nell’organizzazione di un ciclo di incontri gratuiti destinati al settore agricolo. Si tratta di un’opportunità per accedere ad una formazione di qualità con i nostri ricercatori, professori universitari e professionisti che siamo certi sarà funzionale a fornire nuove competenze e prospettive a imprenditori e dipendenti. Come Istituto non abbiamo mai smesso di stare al fianco delle imprese del settore e con questi percorsi formativi vogliamo dare un apporto concreto e che guardi al futuro”.

Con queste parole Marina Montedoro, Direttore dell’Istituto Spallanzani di Rivolta d’Adda, presenta i nuovi Corsi di Formazione gratuiti erogati dall’Istituto Spallanzani, finanziati dall’Operazione 1.1.01 “Formazione e acquisizione di competenze”, Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 della Regione Lombardia.

Si parte il 7 Ottobre 2020 con i corsi “Applicazione del D.lgs. 09-04-2008, n. 81 e Testo Unico Sulla Salute e Sicurezza Sul Lavoro con particolare riferimento ai rischi legati all’influenza aviare”. Un’opportunità per approfondire una tematica importante, quale la sicurezza sul lavoro negli allevamenti avicoli lombardi, per fornire agli interessati gli strumenti idonei per la loro gestione, in particolare in presenza di un focolaio.

Il 12 ottobre 2020 prende il via il corso “Il Benessere nell’Allevamento della Specie Suina”, un aggiornamento sul benessere animale che affronta temi quali la biosicurezza, la gestione del farmaco e le strategie gestionali nell’attività di allevamento. Sono previsti nove incontri serali in presenza nei quali alle lezioni teoriche si affiancheranno dibattiti finalizzati al trasferimento di conoscenze, con l’obiettivo di promuovere le potenzialità degli operatori del settore e favorire il miglioramento della gestione negli allevamenti lombardi. Per questo corso restano ancora 6 posti disponibili per raggiungere il numero massimo di iscritti.

Il 3 novembre sarà la volta del corso “Tutela della Biodiversità, Valorizzazione dell’allevamento delle razze caprine autoctone”. Le lezioni avranno lo scopo di fornire strumenti che permettono di integrare le tematiche sulla tutela della biodiversità, l’ecologia e la sostenibilità ambientale con il valore tradizionale espresso nell’allevamento. Gli argomenti trattati permetteranno di acquisire conoscenze sulla selezione delle razze a rischio estinzione, l'inserimento dell'allevamento nel territorio e le problematiche sanitarie. L’approfondimento è diretto, in particolare, alle razze caprine locali a rischio estinzione: la capra di Livo, l’Orobica, la Frisa, la Bionda dell’Adamello e la Verzaschese.

Altro percorso formativo che verrà attivato a novembre riguarda la “Biotecnologia microalgale integrata alla gestione degli effluenti zootecnici per la riduzione delle emissioni ammoniacali”. Considerando che le attività agro-zootecniche e agroalimentari richiedono la messa a punto di tecnologie affidabili ed a basso costo per la depurazione dei loro effluenti, il corso affronterà l’argomento offrendo prima una panoramica sul quadro normativo, con particolare riferimento alla “Direttiva Nitrati” (676/91/CE), per poi passare in rassegna le alternative disponibili sul mercato per la riduzione del carico di azoto ammoniacale e nitrico dai reflui zootecnici e dai digestati. In particolare, ci si focalizzerà sull’utilizzo delle microalghe, quale nuova biotecnologia, economica e efficiente, in grado di ridurre il carico ammoniacale derivante da reflui zootecnici.

Tutti i corsi, ad esclusione di quello de “Il Benessere nell’Allevamento della Specie Suina”, saranno in modalità live streaming e sono riservati agli addetti del settore agricolo, imprenditori agricoli, coadiuvanti familiari e lavoratori subordinati provenienti da aziende per le quali è stato costituito e aggiornato il Fascicolo aziendale. A tutti partecipanti dei corsi sarà rilasciato un attestato di partecipazione dell’Istituto Spallanzani, Ente di Formazione Accreditato da Regione Lombardia e certificato a Norma UNI EN ISO 9001:2015 per la progettazione ed erogazione di corsi di alta formazione in ambito veterinario, agro-zootecnico e biologico applicato.

IN ALLEGATO COMUNICATO STAMPA E LOCANDINE DEI CORSI

--

ALESSIA MARSIGALIA Press Office Manager

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegati Zip:

Allegato ZIP 1

472 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online