Domenica, 14 luglio 2024 - ore 14.54

Salario minimo a 10 euro l’ora.Parte raccolta firme | Rifondazione Comunista

In Italia un giovane su quattro è a rischio povertà. Dal 1990 a oggi l’Italia è l’unico Paese Ocse in cui i salari sono crollati: -2,9%.

| Scritto da Redazione
Salario minimo a 10 euro l’ora.Parte raccolta firme | Rifondazione Comunista

Salario minimo a 10 euro l’ora.Parte raccolta firme promossa da Rifondazione Comunista

19 MAGGIO, SEGNATEVI LA DATA! DEPOSITIAMO IN CASSAZIONE LA LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE PER UN SALARIO MINIMO DI 10 EURO L’ORA!

In Italia un giovane su quattro è a rischio povertà. Dal 1990 a oggi l’Italia è l’unico Paese Ocse in cui i salari sono crollati: -2,9%.

Nel 2022 erano più bassi del 12% in termini reali rispetto al 2008, secondo il Global Wage Report 2022-23 dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro.

A questa situazione già nera, si è aggiunto il boom dei prezzi, frutto, secondo la stessa BCE, dei profitti che le grandi aziende stanno facendo speculando sui prezzi energetici e alimentari.

In questi anni è parlato tanto di salario minimo, ma non si è fatto nulla. Nessuno vuole toccare gli interessi dei potenti.

Ora basta! Unione Popolare ha deciso di farsi promotrice di una coalizione di forze a sostegno di una legge di iniziativa popolare per introdurre un salario minimo di almeno 10 euro l’ora, agganciato all’inflazione, che rafforzi la contrattazione nazionale e che aiuti 5 milioni di lavoratori e lavoratrici italiane a uscire da una condizione di povertà.

La proposta verrà depositata ,il 19 maggio, in Cassazione, a giugno partirà la raccolta firme. Nei prossimi 6 mesi ci troverete ovunque a sostenere questa battaglia di civiltà, contattateci se volete unirvi a noi.

-

Ufficio stampa

Partito della Rifondazione Comunista Lombardia

 

836 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online