Venerdì, 14 giugno 2024 - ore 08.01

SHALE: LA ROMANIA DA IL VIA LIBERA ALLA CHEVRON

| Scritto da Redazione
SHALE: LA ROMANIA DA IL VIA LIBERA ALLA CHEVRON

Il Governo romeno concede al colosso statunitense l'avvio dello sfruttamento dei giacimenti di gas non convenzionale. Sostegno bipartisan all'indipendenza energetica del Paese

Una decisione che rafforza l'indipendenza energetica della Romania. Nella giornata di giovedì, 11 Luglio, il Governo romeno ha concesso al colosso energetico statunitense Chevron il permesso di sfruttare i giacimenti di gas Shale del Paese.

Come riportato dalla Reuters, la decisione interessa tre giacimenti di Shale, tra cui quello di Vaslui: uno dei più capienti della Romania.

Sul piano politico, la decisione rappresenta un passo in avanti della coalizione di governo, l'Unione Socialista Liberale, verso il rafforzamento dell'indipendenza energetica della Romania.

Il Premier, il socialista Victor Ponta, ha infatti mantenuto l'impostazione voluta dal Presidente, il moderato Traian Basescu, in sostegno dello sfruttamento dei giacimenti domestici di gas naturale e di Shale.

Secondo le stime EIA, la Romania contiene  538 Trilioni di Metri Cubi di Shale, abbastanza per garantire al Paese 50 anni di indipendenza energetica.

La Romania è uno dei Paesi che ha avviato lo sfruttamento di Shale in Europa, insieme con Polonia, Gran Bretagna, Lituania e Spagna.

Shale e Global Warming

Lo Shale è un gas estratto da terreni argillosi a bassa profondità mediante sofisticate tecniche di fracking orizzontale e verticale, ad oggi adoperate solo in Nordamerica.

Con l'avvio dello sfruttamento dello Shale, gli Stati Uniti d'America hanno implementato la produzione di gas, ed hanno avviato le esportazioni in India e Gran Bretagna.

Lo sviluppo dello Shale è utile per diminuire le emissioni inquinanti, e la dipendenza di molti Paesi democratici ed indipendenti dal ricatto energetico di potenze globali che si servono del gas e dei gasdotti come mezzi di ricatto geopolitico.

Matteo Cazzulani

Free lance journalist and energy deals consultant m.cazzulani@gazeta.pl

2013-07-12

1024 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria