Venerdì, 24 novembre 2017 - ore 10.23

Europa News » Economia

Grecia ostaggio della crisi, fra ospedali al collasso e miseria

Quanto guadagna un chirurgo con due lauree e 34 anni oggi ad Atene? «980 euro di stipendio fisso, più gli straordinari. Che però vengono pagati solo fino ad un massimo di 600 euro, anche se dobbiamo lavorare molto di più. Da quando la crisi è iniziata, gli stipendi negli ospedali pubblici sono stati tagliati del 42 per cento».

Sanzioni per violazioni di norme europee a tutela dei consumatori

Con il provvedimento riguardante le indicazioni nutrizionali e sulla salute fornite sui prodotti alimentari, si predispone l'apparato sanzionatorio per le prescrizioni relative all’etichettatura di presentazione e di pubblicità degli alimenti.

Braccio di ferro con la UE su Bilancio. Il governo punta sulle privatizzazioni

L’Italia è alla ricerca disperata di contante per cercare di mettere a tacere la Commissione Europea. Proprio qualche giorno fa, Bruxelles ha chiesto al ministro dell’Economia italiano, Pier Carlo Padoan, in una lettera, una correzione del deficit dello 0,2%, con una manovra aggiuntiva da 3,4 miliardi, per evitare d’incappare nella procedura per deficit eccessivo.

Fase di deciso risk-on per i mercati azionari

Quando meno te lo aspetti, i mercati azionari europei forniscono una importante escursione rialzista che va a interrompere la lunga, sostanziale lateralizzazione degli ultimi 3 mesi.

Cgil: L’Europa deve cambiare verso

Durante a RadioArticolo1: "Lontanissimi da quell’idea di Unione che investe il 2% del Pil europeo per un decennio, come propone la Ces, un piano da 250 miliardi all'anno, l’unica leva per cominciare a ricostruire una prospettiva di durata della ripresa"

Svizzera Prepensionamento anche per i Pittori Ticinesi

Dopo i sindacati, anche i datori di lavoro hanno accolto il nuovo CCL. L'Assemblea generale del ASIPG, che rappresenta i datori di lavoro del settore nella Svizzera tedesca, nel Giura e in Ticino, ha approvato il nuovo CCL, che apre la porta al prepensionamento nonché alla riduzione gradualmente delle ore di lavoro fino al pensionamento ordinario.

Europa - Bilancio del 2015: un anno di tempeste

L’assenza di visione e di capacita' ad agire di concerto dei dirigenti europei ha segnato un anno improntato alle crisi che hanno scosso l’Europa. Occorre una riscossa di solidarieta' e di cooperazione, ritiene un economista francese.