Martedì, 28 maggio 2024 - ore 23.14

Sinistra per Cremona Il nostro punto su ZTL, Commercio del Centro, Turismo

Il modello di sviluppo del CDX che vorrebbe riportare le auto in centro e ridurre se non abolire le ZTL e le aree pedonali è una visione di città retrograda

| Scritto da Redazione
Sinistra per Cremona Il nostro punto su ZTL, Commercio del Centro, Turismo
 
"I candidati di centrodestra, Portesani e Giovetti, hanno un obiettivo programmatico in comune. Abolire le attuali ZTL per riportare Cremona agli anni '50 con le auto in centro. Il primo, convinto che questa sia la carta vincente per contrastare le chiusure delle attività commerciali del centro storico, citando peraltro il dato di per sé poco significativo di 123 chiusure nell'ultimo decennio senza però affiancarlo al dato delle aperture di nuove attività nello stesso periodo. Il secondo, spostando l'attenzione sul tema della sicurezza (Cremona città insicura?) per cui abolendo le ZTL si consentirebbe ai residenti del centro di raggiungere le proprie abitazioni con l'auto di sera (cosa che già è possibile posto che i residenti nella ZTL hanno i permessi di accesso).

Siamo fortemente preoccupati di queste proposte prive di senso e assolutamente deleterie per Cremona.


I dati sulle chiusure e delle aperture delle attività commerciali del centro di Cremona sono del tutto simili a quelli di ogni altra città comparabile a Cremona e il fenomeno non dipende certamente dalla presenza di ZTL o aree pedonali che, al contrario, incentivano il turismo, la fruibilità del centro e lo shopping; le vere ragioni sono gli affitti troppo cari di un mercato immobiliare concentrato in poche mani, l'offerta commerciale di livello generalista e l'esplosione dell' e-commerce.


La soluzione sta invece nello sviluppo del turismo, nel promuovere iniziative ed eventi turistici e culturali attrattivi, nel difendere e ampliare aree e zone libere dal traffico veicolare dove i cittadini e i turisti possano muoversi in sicurezza.

I dati delle presenze nelle strutture ricettive in città riferiti al primo trimestre 2024, segnano un + 14% rispetto al 2023.

Un +26% se riferito alle sole strutture alberghiere di cui il 45%  di visitatori stranieri che pernottano mediamente 3 notti, sono il segno che la strada intrapresa è quella giusta.


Portesani parla del turismo a Cremona, senza conoscere quello che è stato fatto, a livello di studio dei big data (h-benchmark e data appeal) con le piattaforme monitorate dal laboratorio Economico Locale in collaborazione con l'Università Cattolica di Piacenza e, citando azioni già intraprese da questa amministrazione, non fornisce alcun nuovo contributo se non quello di proporre soluzioni assolutamente dannose per la qualità dell'aria, per il commercio, per il turismo e per la sicurezza di pedoni e ciclisti.


Il modello di sviluppo del centrodestra che vorrebbe riportare le auto in centro e ridurre se non abolire le ZTL e le aree pedonali è una visione di città retrograda e dannosa per cittadini e attività commerciali a cui dobbiamo fortemente dire di no ! ".
 
Lapo Pasquetti
 
Sinistra per Cremona Energia Civile - Alleanza Verdi e Sinistra
184 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online