Mercoledì, 24 luglio 2024 - ore 23.08

Slovacchia, da oggi alcuni docenti universitari in sciopero

Il Ministro: un gesto simbolico

| Scritto da Redazione
Slovacchia, da oggi alcuni docenti universitari in sciopero

Passaggio del testimone da oggi nella protesta delle scuole. Dopo tre settimane di sciopero a oltranza nelle scuole di ogni ordine e grado, cosa che ha coinvolto migliaia di insegnanti e costretto numerose scuole a chiudere i battenti, da oggi 15 febbraio tocca alle università, dove un certo numero di professori prendono l’iniziativa di interrompere il loro lavoro e proseguire lo sciopero iniziato dagli altri docenti. Gli iscritti all’ISU (Iniziativa degli Insegnanti Slovacchi), infatti, hanno deciso la scorsa settimana di sospendere a partire da oggi la loro protesta iniziata il 25 gennaio.

Il 15 febbraio è il giorno di inizio del semestre estivo nella maggior parte delle università. Finora ci sarebbero professori di 14 università in tutto il paese (sulle 35 totali) che hanno annunciato di volersi unire allo sciopero. Tra gli atenei coinvolti vi sono anche l’Università di Economia di Bratislava, l’Università di Presov, l’Università di Agronomia di Nitra e l’Università Comenius di Bratislava.

Per organizzare la protesta è stata creata la  Iniziativa Docenti Universitari (IVU), secondo la quale in alcune università sarebbero 50 i docenti che hanno firmato per lo sciopero, mentre in altre sono trenta o anche solo una decina. La maggiore partecipazione alla protesta dovrebbe vedersi all’Università Comenius di Bratislava, la più grande della Slovacchia.

Le richieste dell’IVU sono più o meno come quelle portate avanti dall’ISU: incrementi salariali per tutti gli insegnamenti e gli altri dipendenti e un aumento dei bilanci dei ministeri dell’Istruzione e degli Interni nell’ordine di centinaia di milioni di euro per aiutare le singole università a modernizzarsi.

Il ministro dell’Istruzione Juraj Draxler ha fatto sapere oggi con una nota che considera lo sciopero dei docenti universitari iniziato oggi come un gesto simbolico da parte di singoli individui. Draxler si è allineato con la Conferenza Slovacca dei Rettori (CRS), che ha dichiarato in precedenza che le attività dell’IVU sono una iniziativa personale dei docenti stessi.

Il ministro ha informato che il suo dicastero è ancora alle prese con la preparazione di un documento in collaborazione con professionisti del settore istruzione per affrontare la questione della formazione continua degli insegnanti e sulle possibili alternative per il finanziamento delle scuole.

Sui numeri degli insegnanti in protesta non ci sono troppe conferme. Le università, dice la nota del ministro, sono istituzioni autonome e con un proprio autogoverno, e non hanno l’obbligo di riferire il numero di insegnanti coinvolti nello sciopero.

Fonte: Buongiorno Slovacchia

1215 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

AISE NORVEGIA: NASCE L’ASSOCIAZIONE ‘ITALIANI A TRONDHEIM’ IL 3 GIUGNO LA PRESENTAZIONE

AISE NORVEGIA: NASCE L’ASSOCIAZIONE ‘ITALIANI A TRONDHEIM’ IL 3 GIUGNO LA PRESENTAZIONE

TRONDHEIM- È già presente sul web con una pagina facebook appena lanciata e si prepara a presentarsi dal vivo anche ai connazionali: parliamo dell’associazione “Italiani a Trondheim - Itat” nata – si legge sul sito web – per “perseguire le finalità di solidarietà civile, culturale e sociale volte alla promozione dell’integrazione e dell’aggregazione della comunità italiana a Trondheim e in Norvegia”.
AISE ITALIA-AUSTRIA: A TRIESTE INCONTRO FRA PARTNER TRANSFRONTALIERI

AISE ITALIA-AUSTRIA: A TRIESTE INCONTRO FRA PARTNER TRANSFRONTALIERI

Il valore aggiunto dei Gruppi Europei di Cooperazione Territoriale (Gect) nella politica di coesione post 2020 è il tema al centro dei due giorni di lavoro che coinvolgeranno istituzioni europee e partner transfrontalieri partecipanti al progetto Fit4Co Fit for Cooperation e che si svolgeranno a Trieste oggi e domani, 11 e 12 aprile, nel salone di rappresentanza del palazzo della Regione Friuli Venezia Giulia in piazza Unità d'Italia.