Martedì, 21 maggio 2024 - ore 06.39

Slovacchia, doni delle case farmaceutiche a medici e farmacie resi pubblici

Legge che renderà più trasparente il rapporto tra l’industria farmaceutica e il personale medico

| Scritto da Redazione
Slovacchia, doni delle case farmaceutiche a medici e farmacie resi pubblici

Il Ministero della Sanità slovacco sta elaborando una modifica alla legge sui farmaci che dovrebbe rendere più trasparente il rapporto tra l’industria farmaceutica e il personale medico, e ridurre la diffidenza di pazienti e consumatori. Il ministero intende propone l’obbligo per le imprese del settore farmaceutico (produttori e distributori) di pubblicare un elenco dei medici e farmacisti a cui hanno dato regali o altri benefit, specificando peraltro la natura del dono – seminari o congressi, contributi per le spese di rifacimento di farmacie e ambulatori, eccetera.

La lista, secondo l’attuale formulazione della proposta, sarebbe poi pubblicata online dal Centro nazionale di informazione sanitaria, a disposizione dei pazienti che vogliono saperne di più sui propri medici. Le sanzioni previste per i soggetti inadempienti, per il momento, variano tra i 10.000 euro di una mancata segnalazione ai 30.000 euro per una violazione ripetuta.

Già oggi la legge prevede la comunicazione dei doni fatti sia da parte dei distributori di farmaci che da parte dei sanitari, ma non è evidentemente efficace  se lo scorso anno soltanto 23 medici e farmacisti hanno dichiarato di aver ricevuto doni mentre le aziende del settore hanno comunicato migliaia di benefit.

Fonte: Buongiorno Slovacchia

991 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria