Mercoledì, 18 settembre 2019 - ore 13.37

Voucher Serve chiarezza di Mimmo Palmieri (Cgil Cremona)

Egregio Direttore, vorrei chiederle lo spazio necessario per una breve riflessione. Sembra che in questo paese tutto ruoti intorno ai Voucher e che vengano considerati l’unica forma utile ad entrare nel mondo del lavoro.

| Scritto da Redazione
Voucher Serve  chiarezza di Mimmo Palmieri (Cgil Cremona) Voucher Serve  chiarezza di Mimmo Palmieri (Cgil Cremona)

Sono  consapevole  che un  singolo  cittadino  non possa  conoscere tutta le  tipologie contrattuali  e le forme di flessibilità previste  dai contratti  nazionali, ma le  associazioni datoriali sì, loro  le conoscono  benissimo in quanto sottoscrittori degli stessi.

In questo contenitore si possono  trovare  risposte alle  tante richieste  di  flessibilità  che  i datori di lavoro  hanno  formulato e ottenuto a fronte di modifiche legislative continue: Treu, Biagi, Fornero, Jobs Act.

Oggi  si  parla  dei  giovani, degli studenti universitari che  non riusciranno più  a trovare occupazione se non attraverso il lavoro irregolare.

Come se il lavoro nero in questi anni non fosse stato utilizzato.

E’ forse utile precisare che il  lavoro  in  somministrazione, il  lavoro  intermittente, il  lavoro  a chiamata , il lavoro extra ed altre forme non  sono  stati  aboliti .

Solo  due  esempi :

-il contratto intermittente si  può  utilizzare fino ad un massimo di quattrocento giorni di effettivo  lavoro nell’arco di tre anni. Possono  usurfruirne soggetti  con meno di 24 anni e con più di  55 anni. Nei periodi in cui non vi è prestazione il lavoratore non matura alcun trattamento economico e normativo, salvo nel caso in cui abbia garantito al datore di lavoro la propria disponibilità a rispondere alle chiamate, nel qual caso gli spetta l'indennità di disponibilità.

-lavoro extra e di surroga: bar, ristoranti e altri pubblici esercizi in cui si effettua somministrazione di cibo e bevande, commercio al dettaglio di cibo e bevande, sale da gioco, agenzie viaggio, alberghi è possibile ricorrere all’assunzione di manodopera mirata all’esecuzione di speciali servizi di durata non superiore a tre giorni.

Si  dirà  che  costano  più di  un  Voucher. Ma allora  non parliamo di  mancanza  di  flessibilità ma  del  costo  del  lavoro.

Siamo orgogliosi  di  essere  considerati conservatori, se per questo si intende il fatto che richiediamo che il lavoratore debba essere equamente retribuito per il lavoro svolto e che abbia diritto alle tutele previste per tutti i lavoratori dipendenti (disoccupazione, assegni  famigliari, ecc) compresi gli aspetti contributivi per la propria pensione.

È oggi  che  si  determina il futuro  anche  pensionistico  di  quei  giovani.

Alcuni  giovani  ci  hanno  raccontato di  ore  pagate  in nero e solo  in minima parte retribuite con  voucher; di essere stati licenziati perché sostituiti da lavoratori pagati con voucher; di fare lo stesso lavoro di altri colleghi ma di non maturare ferie, 13^, tfr come loro; di essere pagati 10 euro lordi indipendentemente dalla loro professionalità.

Sono anni che la poniamo il problema, ma le modifiche legislative dei vari Governi, tutti, hanno continuamente ampliato soggetti e imprese in cui sono utilizzabili i voucher, passando dai 500.000 del 2008 agli oltre 130 milioni del 2016, di cui solo il 3% utilizzati dalle famiglie.

Il lavoretto ha sostituito altre forme di lavoro.

C’era tutto il tempo e il dovere di normare la materia

Noi immaginiamo un mondo diverso dove crescita e dignità del lavoro possano viaggiare insieme.

L’abbiamo rappresento con la “Carta  dei  diritti Universali  del Lavoro” .

La proposta  di  legge  è in  discussione  alla Commissione  lavoro  alla Camera  dei Deputati.

In quel testo noi non scriviamo che l’alternativa all’abrogazione dei voucher debba essere il lavoro nero, ma che siano forme di lavoro con forme amministrative semplici, eliminando aspetti burocratici, ma con il riconoscimento di retribuzione, contributi e assistenza adeguati.

Mimmo Palmieri  Seg. Gen. Cgil Cremona

1589 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online