Martedì, 21 settembre 2021 - ore 16.19

A 100 giorni dall’inizio del lockdown…. | Vincenzo (Cremona)

Il 31 maggio abbiamo raggiunto i 100 giorni dall’inizio del lockdown (era la notte del 21 febbraio quando furono attuate le prime chiusure in Lombardia , per cui noi siamo stati le cavie della quarantena più lunga della storia.).

| Scritto da Redazione
A 100 giorni dall’inizio del lockdown…. | Vincenzo (Cremona)

A 100 giorni dall’inizio del lockdown…. | Vincenzo Montuori (Cremona)

Il 31 maggio abbiamo raggiunto i 100 giorni dall’inizio del lockdown (era la notte del 21 febbraio quando furono attuate le prime chiusure in Lombardia , per cui noi siamo stati le cavie della quarantena più lunga della storia.).

Più avanti vi dirò quali conclusioni “di costume” sto tirando da questa vicenda ma ora voglio ribadire che questa rubrica continuerà sia pure ad intervalli più lunghi finché la pandemia non sarà dichiarata finita: se è vero infatti che zio Covid ha la testa dura, ebbene io sono più testardo di lui.

Stasera vi propongo un breve brano da un “diario personale del Covid” che sto tenendo come penso stiano facendo parecchi di voi. Il brano riguarda il tema del silenzio :

Quello che si perde in socialità, in questa pandemia, lo si guadagna dal punto di vista della riscoperta delle voci della natura, nel senso che il silenzio che domina è così intenso da esser quasi sonoro e fa risaltare i versi degli uccelli: ora, come non mai, si sentono le cantate delle varie specie di volatili: dal borbottare dei piccioni che sembra stiano tornando in massa a quelle gracidanti delle cornacchie che hanno formato degli stormi intorno alla cima del Torrazzo fino alle prime rondini che svirgolano nel cielo: la natura segue i suoi ritmi stagionali che ovviamente non hanno niente a che fare con le povere vicende umane.Questi suoni della natura non risolvono certo i nostri problemi ma ci inducono a riflettere su un dato fondamentale sul quale, usciti che saremo da questa catastrofe, dovremo assolutamente meditare: e cioè che siamo parte di un tutto universale e che il nostro compito non è sopraffare questo insieme ma convivere dignitosamente con esso.

1098 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online