Sabato, 08 agosto 2020 - ore 08.41

MA SARÀ COLPA SOLO DELLA “MOVIDA”? | Vincenzo Montuori ( Cremona)

Boh... In tutto questo bailamme sentite cosa dice in un’intervista a Repubblica l’arcivescovo di Milano, mons. Delpini.Interrogato sulla vicenda della pandemia, afferma:”Mi chiedo perché sia successo tutto questo in Lombardia: bisognerà interrogarsi sulle cause per cui in Lombardia il virus ha colpito così violentemente; spero che gli esperti ce lo diranno.

| Scritto da Redazione
MA SARÀ COLPA SOLO DELLA “MOVIDA”? | Vincenzo Montuori ( Cremona)

MA SARÀ COLPA SOLO DELLA “MOVIDA”? | Vincenzo Montuori ( Cremona)

 Dibattito acceso in Lombardia al risalire dei contagio da qualche giorno a questa parte: è colpa della “movida”! Il governatore Fontana che minaccia “Chiudo tutto!”, i sindaci che si dividono tra appelli alla responsabilità (Galimberti a Cremona) e richiusure last minute (Del Bono a Brescia), certa gente (non tutta) che continua a fregarsene, il ministro Boccia che non riesce ad avere un confronto equilibrato con le regioni e rimane fissato al criterio dei confini regionali(criterio tanto inutile quanto assurdo , e mi spiego: perché un cremonese non può traversare il Po e ritrovarsi in Emilia in provincia di Piacenza che ha la stessa percentuale di casi di Cremona ma può andare a Sondrio (sempre in Lombardia ma distante 300 chilometri?) Forse il ministro pensa che basti un fiume a fermare zio Covid?

Boh... In tutto questo bailamme sentite cosa dice in un’intervista a Repubblica l’arcivescovo di Milano, mons. Delpini.Interrogato sulla vicenda della pandemia, afferma:”Mi chiedo perché sia successo tutto questo in Lombardia: bisognerà interrogarsi sulle cause per cui in Lombardia il virus ha colpito così violentemente; spero che gli esperti ce lo diranno.

Però penso che sia sbagliato cercare ossessivamente un colpevole cui addossare tutta la responsabilità e francamente sono annoiato ed esasperato (voleva dire “incazzato” ma è un vescovo...) di tutte queste discussioni sui metri o i millimetri di distanziamento; ci vogliono metodi più scientifici per affrontare il problema”.

Ecco, io non sono, come parecchi dei miei interlocutori sanno, mai stato tenero con le gerarchie ecclesiastiche e sicuramente l’arcivescovo non è un esperto ma queste sono parole di verità, di saggezza, di equilibrio, parole che dovrebbero essere tenute in considerazione e diffuse.

E invece sono settimane che virologi, esperti e quant’altro non fanno altro che produrre una mostruosa quantità di chiacchiere con cui sommergerci senza però impostare a livello nazionale e locale , tranne qualche eccezione, serie misure di controllo del contagio. Così facendo, staremo in lockdown fino al 31 agosto per ritornarci il 1 ottobre.

Non sono un complottista ma mi vedo costretto a sospettare che al governo e alle regioni convenga tenerci in questo stato indefinitamente

492 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online