Mercoledì, 08 dicembre 2021 - ore 17.36

Al via le 5 missioni dell’Unione europea per attuare davvero il Green Deal

Adattamento climatico, lotta contro il cancro, proteggere oceani e acque, città intelligenti, patto per i suoli

| Scritto da Redazione
Al via le 5 missioni dell’Unione europea per attuare davvero il Green Deal

La Commissione europea ha varato 5 nuove missioni dell’Ue che definisce «Un modo nuovo e innovativo di collaborare e migliorare la vita delle persone in Europa e altrove. Le missioni dell’Ue mirano ad affrontare le grandi sfide in materia di salute, clima e ambiente e a conseguire obiettivi ambiziosi e stimolanti in questi ambiti».

Si tratta di una novità di Horizon Europe e di un concetto originale per la politica Ue, che riunisce diversi servizi della Commissione sotto l’autorità di 9 membri del Collegio, le missioni sosterranno la ricerca per realizzare le principali priorità della Commissione e trovare risposte ad alcune delle principali sfide che ci troviamo ad affrontare oggi,

Sulla base delle proposte che i principali esperti dei comitati di missione hanno consegnato alla Commissione nel settembre 2020, nell’ambito del piano strategico Horizon Europe sono state individuate cinque missioni. Da qui al 2023 Orizzonte Europa eroga finanziamenti iniziali per le missioni fino a 1,9 miliardi di euro. Nell’ottobre 2020 la Commissione ha convalidato le cinque missioni proposte. Queste sono entrate nella fase preparatoria in vista dell’elaborazione di cinque piani di attuazione dettagliati, comprendenti gli obiettivi, le modalità per raggiungerli e gli indicatori per misurare le prestazioni. La Commissione ha valutato tali piani sulla base di criteri specifici. Ecco le cinque missioni:

Adattamento ai cambiamenti climatici: sostenere almeno 150 regioni e comunità europee affinché diventino resilienti ai cambiamenti climatici entro il 2030. Questa missione trasformerà la sfida urgente dell’adattamento ai cambiamenti climatici nell’opportunità per rendere l’Europa resiliente, equa e pronta ad affrontare le perturbazioni climatiche, come le condizioni meteorologiche estreme, gli incendi boschivi e le malattie infettive. La missione aiuterà le regioni europee a prepararsi ai cambiamenti inevitabili e agli eventi estremi e a condividere esperienze e soluzioni per prevenire la perdita di vite umane e di mezzi di sussistenza.

Lotta contro il cancro: migliorare la vita di oltre 3 milioni di persone entro il 2030 attraverso la prevenzione e le terapie e consentire ai malati oncologici, e alle loro famiglie, di vivere più a lungo e meglio. La missione sosterrà gli Stati membri, le regioni e le comunità nella lotta contro il cancro, a maggior ragione alla luce dell’effetto destabilizzante della pandemia di Covid-19. Contribuirà ad approfondire le conoscenze in materia, promuoverà la prevenzione, ottimizzerà la diagnosi e il trattamento, migliorerà la qualità della vita dei pazienti e delle loro famiglie e garantirà un accesso equo alle cure in tutta Europa. La missione metterà i cittadini, ivi compresi i pazienti, al centro della ricerca e dell’innovazione, e la ricerca e l’innovazione al centro dell’elaborazione delle politiche.

Far rivivere i nostri oceani e le nostre acque entro il 2030. (vedi approfondimento su un’altra pagina di greenreport.it)

100 città intelligenti e a impatto climatico zero entro il 2030. Le città, all’origine di oltre il 70% delle emissioni globali di CO2, svolgono un ruolo centrale nel conseguimento della neutralità climatica entro il 2050. Attraverso i “contratti cittadini per il clima” che coinvolgono da vicino i cittadini, almeno 100 città saranno sostenute nella loro volontà di diventare climaticamente neutre entro il 2030. Guideranno l’innovazione digitale e climatica e dimostreranno soluzioni che consentiranno a tutte le altre città di fare altrettanto entro il 2050.  

Un patto europeo per i suoli. 100 laboratori viventi e centri faro per guidare la transizione verso la salubrità dei suoli entro il 2030. La vita sulla Terra dipende dalla salubrità dei suoli che però sono in pericolo, rendendoci più vulnerabili all’insicurezza alimentare e agli eventi meteorologici estremi. La missione coinvolgerà i cittadini, istituirà partenariati efficaci tra tutti i settori e i territori per proteggere e ripristinare i suoli. Contribuirà agli obiettivi del Green Deal in materia di agricoltura sostenibile, resilienza ai cambiamenti climatici, biodiversità e inquinamento zero.

Le missioni dell’Ue entrano così nella loro piena fase di attuazione. Il primo programma di lavoro di Horizon Europe per il periodo 2021-2022, pubblicato il 16 giugno, comprende una serie di azioni che gettano le basi per l’attuazione delle missioni e sarà aggiornato con un’agenda completa per la ricerca e l’innovazione entro la fine dell’anno. Parallelamente le missioni coinvolgeranno le regioni, le città e le organizzazioni partecipanti, nonché i cittadini degli Stati membri.

94 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria