Domenica, 21 luglio 2024 - ore 09.50

Alle Origini della nostra civiltà :il castello di Fénis

Uno dei più famosi castelli della Valle d'Aosta

| Scritto da Redazione
Alle Origini della nostra civiltà :il castello di Fénis Alle Origini della nostra civiltà :il castello di Fénis Alle Origini della nostra civiltà :il castello di Fénis Alle Origini della nostra civiltà :il castello di Fénis

Il castello di Fénis è uno dei più famosi castelli medievali della

Valle d'Aosta e meglio conservati in Italia. Il castello, sottoposto

dal Medioevo

alla giurisdizione dei Signori di Challant,

Visconti di Aosta, è una sintesi delle diverse campagne costruttive

succedutesi dal tardo XII al XV secolo. Il castello di Fénis,

diversamente da altri castelli della Valle d'Aosta, si trova in un

punto del tutto privo di difese naturali. Per questo motivo gli

storici ritengono che la sua funzione fosse non tanto militare, ma

soprattutto di prestigiosa sede amministrativa della famiglia

Challant. Il castello è costituito da un corpo centrale di forma

pentagonale, circondato da una doppia cinta muraria merlata, lungo la

quale sono posizionate diverse torrette collegate tra loro da un

cammino di ronda. Al piano terreno i vani erano destinati ad un uso di

servizio e il grande salone d'ingresso era occupato dal corpo di

guardia. Al primo piano era situata l'abitazione del signore, mentre

al secondo piano si trovavano gli alloggi per gli ospiti e per il

personale di servizio. Il percorso per addentrarsi al castello era

simile ad un labirinto, realizzato a compartimenti stagni e sotto il

costante controllo delle torri di guardia. Per aumentare il suo sfarzo e per

equiparare il castello di Fénis alle residenze dei maggiori

rappresentati della politica europea dell'epoca, furono realizzati

numerosi e meravigliosi cicli di affreschi gotici

lungo le pareti del maniero, tra cui l'imponente "San Giorgio che

libera la principessa".

La maggior parte dei lavori di

costruzione, che hanno portato il castello ad assumere l'aspetto

attuale, ebbero luogo tra il 1320 e il 1421 circa. Con la morte di

Bonifacio I nel 1426 iniziò una fase di declino economico per la

famiglia Challant-Fénis, a cui corrispose un periodo di stasi edilizia

per il castello.

Attualmente il castello di Fénis è una delle principali attrazioni

turistiche della Valle d'Aosta ed è visitato da oltre 80.000 persone

ogni anno.

Il castello, dichiarato monumento nazionale nel 1896, è ora di

proprietà dell'amministrazione regionale della Valle d'Aosta.

618 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria