Lunedì, 06 aprile 2020 - ore 16.27

Bergamo ORIO AL SERIO SCALO PIU’ STRESSATO DEL NORD di Dario Balotta (Legamabiente)

LEGAMBIENTE: SERVE RISPETTO NORMATIVE EUROPEE E NAZIONALI

| Scritto da Redazione
Bergamo ORIO AL SERIO SCALO PIU’ STRESSATO DEL NORD di Dario Balotta (Legamabiente)

Orio al Serio sta scoppiando – evidenzia Dario Balotta, responsabile trasporti di Legambiente Lombardia aderendo alla manifestazione dei sindaci e dei cittadini– con 220 voli al giorno (che bruciano 70 tonnellate al giorno di kerosene sul cielo di Bergamo), 120mila vetture che sfrecciano sull’A4, 20 mila auto che raggiungono l’aeroporto e 15mila per l’ Orio Center. Numeri che dimostrano come l’inquinamento investe l’intera città e il territorio circostante. Orio al Serio è anche lo scalo più stressato del nord Italia. Con i suoi 11 milioni 682 mila passeggeri nel 2016 su 291 ettari di sedime aeroportuale gestisce 38mila347 passeggeri/ettaro contro i 24.689 di Linate, 15.585 di Malpensa e solo 55 di Montichiari. L’aeroporto, non genera solo ricchezza ma anche danni alla popolazione e al territorio. Questi danni vanno mitigati  rispettando la normativa europea con una Valutazione ambientale strategica, un tetto ai voli e il trasferimento dei voli notturni. Vanno adottate le  procedure e le misure per l’attenuazione dell’inquinamento acustico e atmosferico con restrizioni operative dirette a contenere il rumore, in modo coerente per migliorare il clima acustico e limitare o ridurre il numero delle persone che subiscono gli effetti nocivi del rumore prodotto dai velivoli. Quanto al trasferimento dei voli cargo la normativa europea “day end night” chiarisce che l’impatto di un volo notturno è simile a 10 diurni. Pertanto in risposta ai sindacati che minimizzano il problema ricordiamo che  10 voli  producono un effetto di 100 voli e che la delocalizzazione delle attività a Montichiari o Malpensa non avrebbe effetti occupazionali e che la tutela della salute è un obiettivo prioritario.

Dario Balotta Responsabile trasporti Legambiente Lonmbardia

Bergamo 28 ottobre 2017

1027 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online