Lunedì, 06 febbraio 2023 - ore 19.38

CARO BOLLETTE AGCM APRE ISTRUTTORIA PER ABUSO. FUMAGALLI (M5S)

«FINALMENTE LE AUTORITÀ APRONO GLI OCCHI»

| Scritto da Redazione
CARO BOLLETTE AGCM APRE ISTRUTTORIA PER ABUSO. FUMAGALLI (M5S)

CARO BOLLETTE AGCM APRE ISTRUTTORIA PER ABUSO. FUMAGALLI (M5S): «FINALMENTE LE AUTORITÀ APRONO GLI OCCHI»

 Marco Fumagalli (M5S Lombardia): «L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha aperto un’istruttoria sul caro bollette, in relazione alle modifiche contrattuali unilaterali effettuate dalle società erogatrici e per i relativi rincari sui prezzi a cui queste modifiche portano. Si tratta ovviamente di possibili abusi, finora tollerati non si capisce bene per quale motivo. Basti pensare alle svendite delle società pubbliche, il caso più eclatante è quello di AeB di Seregno, dove la cessione ad A2A è stata dichiarata illegittima dal Consiglio di Stato. Ora AGCM si sveglia, ma in fortissimo ritardo nella tutela della legalità. Perché fino ad oggi alle utility è stato concesso un potere, quello di mettere in ginocchio famiglie e imprese, che non avevano alcun diritto di esercitare? Chi ha dato loro questa possibilità e perché ha atteso fino ad oggi prima di intervenire, con il risultato che i colossi dell’energia abbiano potuto pensare che a loro tutto fosse dovuto e concesso, compreso il potere di vita e di morte su di un’impresa o di mandare sul lastrico una famiglia. Come Movimento Cinque Stelle denunciamo da tempo le iniquità di questo sistema. Oggi deve essere finalmente l’alba di un giorno nuovo, un giorno in cui i diritti dei cittadini vengono prima degli interessi di una multiutility» così il Consigliere regionale, Marco Fumagalli, in merito alla notizia dell’avvio da parte dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato di quattro procedimenti istruttori - e altrettanti sub-procedimenti cautelari - nei confronti delle società Iren, Iberdrola, E.ON e Dolomiti, fornitrici di energia elettrica e gas naturale sul mercato libero. L'Autorità ha inviato inoltre una richiesta di informazioni ad altre 25 società, Sotto la lente dell'Autorità sono finite le proposte di modifica del prezzo di fornitura di energia elettrica e gas naturale, in contrasto con l'art. 3 del Decreto-legge 9 agosto 2022 n. 115 (cd. Aiuti bis), convertito in Legge n. 142 del 21 settembre 2022.

 Milano, 19 ottobre 2022

 Ufficio stampa MoVimento 5 Stelle Lombardia - www.lombardia5stelle.it

409 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online