Giovedì, 01 ottobre 2020 - ore 03.58

Cgil Cremona. 500 lavoratori a Brescia per Lo sciopero generale del 12 dicembre 2014 |Mimmo Palmieri (tel)

Così Non Va. Anche la Cgil di Cremona conferma lo sciopero generale con la UIL

| Scritto da Redazione
Cgil Cremona. 500 lavoratori a Brescia per Lo sciopero generale del 12 dicembre 2014 |Mimmo Palmieri (tel) Cgil Cremona. 500 lavoratori a Brescia per Lo sciopero generale del 12 dicembre 2014 |Mimmo Palmieri (tel) Cgil Cremona. 500 lavoratori a Brescia per Lo sciopero generale del 12 dicembre 2014 |Mimmo Palmieri (tel)

Abbiamo sentito Mimmo Palmieri, segretario generale della Cgil Cremona, che ci ha confermato lo sciopero generale di venerdì 12 dicembre proclamato con la Uil. Dieci pullman, ovvero 500 persone raggiungeranno Brescia dove è prevista la seconda manifestazione in Lombardia ( l’altra è a Milano).  La parola d’ordine è semplice e chiara: ‘ Così Non Va’. Insomma il governo Renzi non sta assumendo le misure necessarie per fare uscire il paese dalla crisi. Lo stesso Jobs Act non produrrà posti di lavoro in più. Per Creare nuovi posti di lavoro vi è bisogno di investimenti che nella legge di stabilità non ci sono. Renzi sbaglia  a non coinvolgere le parti sociali  nelle definizione delle politiche economiche. Nelle assemblee dei lavoratori  emergono preoccupazioni sul futuro: il paese non sta vedendo un futuro. Quella di Milano coincide fra l’altro all’anniversario della strage di Piazza Fontana del 1969 ed il corteo sarà aperto dalla associazione delle vittime.Palmieri, sindacalista pacato e riflessivo esprime nei confronti del Governo Renzi un giudizio nettamente negativo: ‘con queste misure non si rilancia l’economia, la si deprime ulteriormente abbassando fra l’altro i diritti per tutti. E’ necessaria una patrimoniale’

Intervista Gian Carlo Storti, Welfarecremonanetwork, Cremona 10 dicembre 2014 

Allegati audio:

Audio 1:

1835 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

#Dopocoronavirus  Fase 2 e 1° maggio Interviste a Soncini (Uil Cr-Mn), Pedretti (Cgil Cr) e Perboni ( Cisl Asse del Po)

#Dopocoronavirus Fase 2 e 1° maggio Interviste a Soncini (Uil Cr-Mn), Pedretti (Cgil Cr) e Perboni ( Cisl Asse del Po)

Le telefonate con i tre Segretari Generali di Cgil-Cisl-Uil della provincia di Cremona intendono puntualizzare la posizione del sindacato in merito alla cosi detta Fase2, ripresa economica e sociale ‘dopo’ emergenza coronavirus e che significato assume la ‘Festa del 1° maggio 2020’ in questo triste frangente della storia mondiale che vede tutti gli stati ed i popoli combattere per sconfiggere il nemico invisibile denominato Codid-19.
Cremona La telefonata con Rosita Viola: Balotta, Malara e Pagliarini simbolo della lotta al coronavirus meritano  la Rosa Camuna 2020

Cremona La telefonata con Rosita Viola: Balotta, Malara e Pagliarini simbolo della lotta al coronavirus meritano la Rosa Camuna 2020

In questa telefonata Rosita Viola , assessore al welfare ed alle pari opportunità, spiega le motivazioni che hanno portato la giunta comunale di Cremona a candidare queste tre professioniste cremonesi alla Rosa Camuna 2020 quale simbolo dell’impegno per fronteggiare l’emergenza sanitaria da COVID-19 e approfondire, attraverso la ricerca, la conoscenza del coronavirus le possibili risorse per la cura.