Venerdì, 13 dicembre 2019 - ore 06.42

Confagricoltura, reticolo idrico minore: riconoscere contributo del settore agricolo

Le dichiarazioni del Presidente Lasagna

| Scritto da Redazione
Confagricoltura, reticolo idrico minore: riconoscere contributo del settore agricolo

«Le aziende agricole, per loro oggettiva necessità, sono da sempre fruitrici del reticolo idrico minore e per questo motivo riteniamo importanti e condivisibili le disposizioni della Regione in materia di polizia idraulica a cui le amministrazioni comunali stanno dando attuazione in queste settimane»: lo afferma il Presidente di Confagricoltura Lombardia Matteo Lasagna. «Un’attività che prevede la ricognizione e la messa a norma delle opere funzionali all’attività irrigua quali le chiaviche o alla gestione dei fondi come ponti, tombinature e sottopassi, e il loro successivo assoggettamento al canone annuale previsto in caso di occupazione di aree demaniali, oltre a una procedura di sanatoria per le strutture preesistenti che comporta il pagamento di un importo pari a cinque annualità del canone stesso e la presentazione di una domanda al Comune competente».

«Ritengo però sia opportuno che si prenda atto di come le aziende agricole contribuiscano, da sempre, al mantenimento, alla conservazione e alla manutenzione dei reticoli idrici minori con un impegno certamente motivato dalle loro necessità relative all’irrigazione ma che, di fatto, porta beneficio all’intera collettività, contribuendo alla sicurezza e all’efficienza della rete idrica della nostra Regione», prosegue Lasagna.

«Per questo motivo», conclude il Presidente di Confagricoltura Lombardia, «abbiamo chiesto alla Regione che a questo lavoro venga dato un riconoscimento tangibile, esentando dal pagamento del canone di polizia idraulica tutte le strutture – ponti e passerelle di collegamento tra fondi, chiaviche, tombinature – che sono strettamente funzionali all’attività delle aziende agricole stesse».

665 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria

Bergamo  ‘Mercatanti in Fiera”’ compie diciott’anni Torna la grande festa sul Sentierone

Bergamo ‘Mercatanti in Fiera”’ compie diciott’anni Torna la grande festa sul Sentierone

Mercatanti in Fiera compie 18 anni. Da giovedì 10 a domenica 13 ottobre torna sul Sentierone la popolare manifestazione organizzata da Promozioni Confesercenti che ogni anno richiama sul Sentierone decine di migliaia di bergamaschi e turisti. Le specialità di tutta Europa invaderanno il centro cittadino per celebrare con gusto e allegria l'inizio dell'autunno, come ormai da consolidata tradizione.