Martedì, 26 ottobre 2021 - ore 22.20

CR Altri studi affidati da AEM sullo stato salute alberi | Cesare Vacchelli: opacità

L’Aem di Cremona ha affidato direttamente ,per 30mila euro allo studio torinese William Roca l’incarico di ulteriori studi sugli alberi

| Scritto da Redazione
CR Altri studi affidati da AEM sullo stato salute alberi | Cesare Vacchelli: opacità

Alberi CR Altri studi affidati da AEM sul patrimonio arboreo del Comune| Cesare Vacchelli: opacità

L’Aem di Cremona ha affidato direttamente ,per 30mila euro allo studio torinese William Roca l’incarico per l’esecuzione di ulteriori analisi  sul patrimonio arboreo del Comune.

La risposta di Cesare Vacchelli, degli Stati generali sul Clima, che ha trovare i documneti che pubblichiamo sul sito AEM, ci ha dichiarato: “L’affidamento è di maggio e nella determina si specifica l’interesse pubblico che si intende soddisfare e cioè : pubblica incolumità, mantenimento del patrimonio arboreo. Questo atto è un ennesimo elemento di opacità e altra occasione di condivisione mancata da parte dell’amministrazione. Di questo ulteriore studio non è stato detto nulla nella recente Commissione Ambiente né nel corso dei nostri incontri”

L’assessore al Verde Rodolfo Bona dichiara , sul giornale locale la Provincia che “ Si tratta della prosecuzione dell’analisi sulle piante non ancora censite. Il censimento è un passo fondamentale verso l’adozione del Piano del Verde e nell’ambito del censimento ogni pianta viene schedata, georeferenziata e le caratteristiche inserite in una banca dati. Quest’anno con il 50% di fondi in più sul Verde urbano abbiamo deciso di ampliare l’analisi sulla stabilità delle piante perché abbiamo bisogno di ampliare il quadro. Le alberature e le vie che saranno monitorate su incarico di Aem verranno definite insieme agli uffici comunali. Contiamo di avere controllate dalle 500 alle 700 piante. Il contratto è triennale, poi si andrà avanti. Lo studio Miceli ha analizzato 417 piante in 11 strade cittadine. Su un patrimonio di 26 mila alberi, abbiamo informazioni solo su 10 mila”

Nel frattempo , dalle indiscrezioni che abbiamo raccolto, la direzione cittadina del PD, che si è svolta lo scorso 21 settembre, ha discusso serenamente la relazione di Rodolfo Bona. Pur in un dibattito articolato non vi sono state contrapposizioni nette e Bona avrebbe “riconfermato che il Piano del Verde vedrà un’ampia consultazione delle strutture interessate, dai consiglieri comunali, alle associazioni , ai quartieri con l’obiettivo di licenziarlo entro la metà del 2022”

Il dibattito è ancora aperto e non si vedono le conclusioni.

Red/welcr/gcst

23 settembre 2021

Allegati Pdf:

Allegato PDF 1

Allegato PDF 2

476 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online