Giovedì, 06 ottobre 2022 - ore 15.14

Crema Stefania Bonaldi continua l'ascolto del mondo della scuola.

Il tour di Stefania Bonaldi finalizzato all'ascolto delle varie anime della Comunità prosegue. Accanto agli incontri dei cittadini nei quartieri, più liberi e spontanei, continuano le tappe nel mondo della scuola.

| Scritto da Redazione
Crema  Stefania Bonaldi continua l'ascolto del mondo della scuola. Crema  Stefania Bonaldi continua l'ascolto del mondo della scuola.

Nel caso del Liceo Racchetti-Da Vinci, ad esempio, Bonaldi ha incontrato il dirigente Prof. Celestino Cremonesi, insieme al nutrito staff di docenti coadiutori nelle varie branche liceali. I progetti extracurricolari, l'obbligo anche per i Licei del modello di alternanza Scuola Lavoro e le connesse criticità, l'opportunità di momenti istituzionali strutturati, e non estemporanei, di confronto con l'ente locale e gli altri istituti superiori cittadini, il tema dei trasporti scolastici, data la grande attrattività esercitata dalle strutture scolastiche cittadine; questi i vari argomenti trattati con il Prof. Cremonesi ed il suo staff.

Successivamente è stata la volta del Dott. Pierluigi Tadi, Dirigente del Liceo Artistico Bruno Munari. L'incontro in questo secondo caso è stato occasione per tornare sul tema degli ambiti scolastici territoriali; ribadito il convincimento che ciascun ambito debba avere una offerta formativa completa ed autonoma, il Dirigente ha avuto modo di illustrare le criticità della soluzione attualmente approntata. Soluzione che vede l'acquisizione della sezione grafica dell'Istituto Sraffa, il cui apporto tuttavia appare risicatissimo, al fine di superare la soglia minima dei 600 alunni, cui è legato il mantenimento dell'autonomia dell'Istituto.

Ciò non di meno sono in atto tutti gli sforzi per superare le difficoltà e partire con il piede giusto con il nuovo anno scolastico.

In entrambi gli incontri è poi stato affrontato il tema del SAP (servizio ad personam) degli studenti superiori con certificazione di disabilità, il cui numero, in tutte le scuole di ogni ordine e grado, è in sensibile aumento. Le competenze sono provinciali, ma i comuni stanno "mettendo una pezza" alla ormai cronica carenza di risorse da parte dell'ente fine area vasta.

1415 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online