Venerdì, 19 luglio 2019 - ore 16.23

Cremona Gran finale di Movo, Festival delle Arti Performative a Palazzo Trecchi Paola Posa

“Soddisfatti del lavoro realizzato dai nostri studenti, pronti per la terza edizione” CREMONA 12 LUGLIO - Con la performance finale a Palazzo Trecchi si è conclusa ieri sera la seconda edizione di MOVO, Festival delle Arti Performative ideato e organizzato da Paola Posa direttrice artistica di Teatrodanza e Francesca Telli co-fondatrice della Compagnia Schuko.

| Scritto da Redazione
Cremona Gran finale di Movo, Festival delle Arti Performative a Palazzo Trecchi Paola Posa

Cremona Gran finale di Movo, Festival delle Arti Performative a Palazzo Trecchi Paola Posa

 “Soddisfatti del lavoro realizzato dai nostri studenti, pronti per la terza edizione” CREMONA 12 LUGLIO - Con la performance finale a Palazzo Trecchi si è conclusa ieri sera la seconda edizione di MOVO, Festival delle Arti Performative ideato e organizzato da Paola Posa direttrice artistica di Teatrodanza e Francesca Telli co-fondatrice della Compagnia Schuko.

Nel suggestivo cortile di Palazzo Trecchi è andato in scena uno spettacolo realizzato dai partecipanti alle masterclass di Sigge Moddigh e Orazio Caiti e ai laboratori di danza di Anna Ajmone e Totem curato da Schuko e Tomoko Nagao. Le coreografie sono il frutto del lavoro appassionato realizzato durante un’intensa settimana che ha impegnato danzatori e di ogni livello, coinvolgendo anche i professionisti. La seconda edizione del festival dedicato alla danza contemporanea e al suo legame con tutte le arti performative ha avuto momenti di eccellenza con le lezioni dell’etoile Pompea Santoro, musa del coreografo Mats Ek, e con la masterclass di Scott Forsyth, re dell’hip hop mondiale. Tanti i luoghi di Cremona scenari di performance: da piazza del Duomo, al Museo Archeologico San Lorenzo; da piazza Stradivari a Cortile Federico II. “Sono stati otto giorni indimenticabili - afferma Paola Posa - Il festival così come lo abbiamo concepito è stata un’eccezionale opportunità di crescita per chi ama la danza e la pratica a più livelli. Siamo orgogliosi di come gli studenti hanno aderito, hanno accolto tutti gli stimoli e messo in pratica da subito ciò che gli insegnati hanno cercato di infondere loro facendo comprendere il proprio stile di danza”. “Crediamo fermamente che l’idea di portare la danza nel cuore della città, legandola ai luoghi artistici più suggestivi con performance “site specif”, sia stato un valore aggiunto - conferma Francesca Telli - Tanta soddisfazione per noi organizzatori che ci spinge a lavorare da subito per la terza edizione, puntando ovviamente a inserire tante novità”. “Un ringraziamento - aggiunge Posa - va ai partner, agli sponsor e tutti coloro che hanno creduto in questo progetto a partire dall’amministrazione comunale e dalla Fondazione Cariplo che ha finanziato il festival.

Un grazie speciale a Padania Acque, il quotidiano La Provincia, Asd Artistica Gymnica Cremona, Shotokan Ryu Cavasport, Fondazione Sospiro, Anffas Cremona onlu

143 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online