Lunedì, 06 febbraio 2023 - ore 21.01

Cremona Pianeta Migranti. Storie migranti di eccellenza professionale ed etica

Sadio Manè senegalese e Afana Bella Dieudonne camerunense sono migranti esemplari.

| Scritto da Redazione
Cremona Pianeta Migranti. Storie migranti di eccellenza professionale ed etica

Cremona Pianeta Migranti. Storie migranti di eccellenza professionale ed etica

Sadio Manè senegalese e Afana Bella Dieudonne camerunense sono migranti esemplari.

 

Sadio Manè

Manè, è un attaccante del Liverpool. Afana, si è laureato tre volte in Italia. Cresciuto in un ambiente povero e senza scuola, costretto a una vita di stenti, ha dedicato la sua gioventù al calcio. Diventato attaccante del Liverpool e della nazionale senegalese, è campione d’Africa 2022. 

Periodicamente, dona una cospicua parte dei suoi compensi a popolazioni bisognose del continente africano e ha finanziato la costruzione di un ospedale.

Più volte, è stato deriso da giornalisti  e dai benpensanti perché utilizza un telefono con lo schermo rotto, che in realtà potrebbe  benissimo cambiare. Ai suoi dileggiatori Sadio risponde:

''Perché dovrei cambiarlo? Se volessi, sarei in grado di acquistare la  Ferrari, i Rolex o l’aereo privato, ma per cosa? Ci sono cose più importanti nella vita! Ricordo bene da dove arrivo, quando avevo fame e dovevo lavorare nei campi, patendo anche la sete!  Sono sopravvissuto a guerre, carestie e fame. Ho giocato a calcio scalzo, non ho potuto studiare e fare una infinità di altre cose, ma oggi, grazie a quello che guadagno posso aiutare la mia gente. Finanzio la costruzione di scuole, ospedali, parchi giochi. Compro vestiti, scarpe e cibo a persone che vivono in condizioni di estrema povertà, come vivevo anch’ io in passato. Inoltre, do 70 euro al mese a tutte le famiglie più povere della mia regione del Senegal, per contribuire all'economia familiare.

Non è necessario sfoggiare un cellulare costoso di ultima generazione, un rolex d'oro, un'auto fuori serie, ville di lusso e viaggi in jet privato, preferisco viaggiare in classe economy. Preferisco che la mia gente riceva un po' di ciò che la vita mi ha dato. Questa si chiama lotta onorevole contro l'egoismo, contro la povertà, contro la fame in tutte le parti del mondo, non solo nel mio Paese.”

 Afana Bella Dieudonne

Emigrato dal Camerun, ha affrontato il mare ed è stato salvato dal naufragio dall’ imbarcazione di una ong.

Nei primi anni in Italia, viveva grazie a 5.200 euro annui di una borsa di studio per migranti mentre prestava dei servizi di mensa in una biblioteca vicino a Pistoia.

Nel 2019 è finito sui giornali per aver soccorso una ragazza nigeriana picchiata da un connazionale in un centro per migranti. Un’aggressione avvenuta in presenza di tante persone, ma solo lui ha avuto il coraggio di aiutare la donna, accompagnandola poi in questura per la denuncia. 

Afana sognava di  finire le scuole magistrali e prendere un dottorato in cooperazione internazionale.

Un obiettivo più che raggiunto. Infatti, dopo la laurea triennale in Comunicazione linguistica e interculturale, ha conseguito a pieni voti la laurea magistrale in Relazioni internazionali e studi europei presso l’Università Cattolica di Milano .

Uno dei suoi primi commenti sulla sua carriera universitaria è stato: “Laureato con 110 e Lode e tre volte dottore in Italia, ma di questo non parleranno i media. Se invece un immigrato sbaglia …ne parlano e come!”. Con questa affermazione voleva sottolineare come molto spesso i media parlino molto più di stranieri che compiono reati o atti di violenza che di quelli che col loro comportamento riescono ad eccellere.

Oggi, Afana svolge un impegno civile e politico in favore dei diritti della comunità migrante in Puglia e un’ attività sociale per il centro dei richiedenti asilo del capoluogo. Ha fondato pure l‘associazione “Studenti stranieri Università di Bari” e insieme ad altri studenti europei e africani ha fondato la web radio “Radio Libertà.”

La sua storia è un esempio di come sia possibile ottimizzare le proprie capacità e predisposizioni senza rinnegare le proprie origini e mettendosi a disposizione degli altri. Nell’incipit della sua tesi ha scritto : “Sono venuto dal deserto e dal mare…” Ma è arrivato ai massimi livelli della cultura.

683 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online