Lunedì, 15 aprile 2024 - ore 02.18

CREMONA - Presentato il progetto CRevolution:partecipare ad arte

| Scritto da Redazione
CREMONA - Presentato il progetto CRevolution:partecipare ad arte CREMONA - Presentato il progetto CRevolution:partecipare ad arte

 

Presentato questa mattina, nel corso di una conferenza stampa tenutasi al Centro Fumetto “A. Pazienza” di via Palestro, il progetto CRevolution: partecipare ad arte, che si colloca nell’ambito del bando Giovani SMART (SportMusicaARTe) di Regione Lombardia. Il bando di Regione Lombardia sostiene la realizzazione di progetti mirati ad azioni di contrasto ai fenomeni del disagio giovanile attraverso la promozione e il supporto di percorsi di crescita, partecipazione e inclusione sociale, nonché opportunità di supporto psico-fisico ai giovani, mediante l’organizzazione di laboratori artistici e musicali e l’accesso, gratuito e libero, alle attività sportive sul territorio.

“Questo progetto mira a condividere metodi, strumenti e linguaggi che danno concretezza alle politiche di promozione della cittadinanza e della partecipazione attiva dei giovani, cercando anche un confronto aperto fra i vari livelli istituzionali. In secondo luogo intende rafforzare sinergie operative e iniziative congiunte fra i soggetti che, a diverso titolo, partecipano al percorso progettuale. Molte associazioni, scuole e organismi pubblici, infatti, operano in forme e contesti diversi su tematiche che vanno a intersecarsi con il concetto di cittadinanza. Risulta pertanto sempre più importante mettere a ‘sistema’ le varie esperienze valorizzando nel contempo la pluralità dei punti di vista. Per ultimo, il progetto intende avviare alcune concrete azioni pilota sul territorio a cui dare il più possibile continuità”.

Questa, in sintesi, la finalità dell’iniziativa negli interventi che, a nome dell’Amministrazione comunale, hanno fatto Luca Zanacchi - assessore ai Quartieri e Percorsi di Cittadinanza e Donatella Boccali responsabile del Centro Quartieri e Beni Comuni.

Alla presentazione sono intervenuti i rappresentanti dei partner di progetto, Rosella Ziglioli ed Eleonora Trinchera per il Servizio Informagiovani (Assessorato all’Istruzione), Michael Diederichs per l’Associazione Drum Bun, Michele Ginevra, Valeria Peri e Stefano Tedeschi per il Centro Fumetto “Andrea Pazienza”, Silvia Corbari per Cosper Società cooperativa sociale, Francesco Monterosso per CSV Lombardia SUD ETS e Melissa Fontana per MERAKI Società cooperativa sociale.

CRevolution prevede il seguente calendario:

  • aprile: laboratori di fumetto ad opera del Centro Fumetto “Andrea Pazienza”

  • maggio: esperienze di cittadinanza attiva in collaborazione con CSV Lombardia SUD ETS

  • giugno: giocoleria e laboratori di fumetto in collaborazione con il Centro Fumetto “Andrea Pazienza” e Associazione Drum Bun

  • luglio: rigenerazione e feste di quartiere ad opera di tutti i partner di progetto

  • settembre: evento finale in Cortile Federico II

Sono in corso momenti aperti alla cittadinanza dove è possibile conoscere da vicino il progetto. Si sono già svolti i seguenti appuntamenti:

  • sabato 4 marzo Open Day CRevolution Zaist all’oratorio di San Francesco;

  • venerdì 10 marzo Festa di quartiere al Cambonino nell'area antistante la scuola infanzia Lacchini.

Nei prossimi giorni proseguiranno i seguenti open day:

  • sabato 18 marzo dalle 14 alle 18 Borgo on bike a Borgo Loreto;

  • domenica 19 marzo dalle 14 alle 18 Festa di quartiere a Sant'Ambrogio.

Oltre a questi appuntamenti, sono in via di definizione altri momenti nei quartieri della città.

Ruolo dei singoli partner all’interno del progetto

Il Centro Quartieri e Beni Comuni è un servizio che promuove la presenza dell’istituzione sul territorio, supportando le capacità dei cittadini di organizzarsi ed esprimere potenzialità, attraverso un forte raccordo tra pubblico e associazioni, perché i cittadini possano essere protagonisti del Bene Comune.

Considerando che nell’ambito delle ultime elezioni dei Comitati di Quartiere chi si è candidato ed è stato eletto ha un’età tra i 51 e i 62 anni, diverrà strategico promuovere spazi/laboratori dove i giovani abbiano la possibilità di rendere visibile il loro pensiero ed acquisire strumenti per conoscere la città, prendersi cura degli spazi fisici e dei luoghi d’incontro dei nostri quartieri.

Per questo motivo, il progetto CRevolution offrirà ai giovani che vogliono utilizzare il loro tempo attraverso attività concrete di cittadinanza attiva, volontariato e cura dei beni comuni, contesti dove potranno dialogare e confrontarsi con i rappresentanti dei Comitati di Quartiere rappresentando idee e proposte che nell’ambito del progetto troveranno una prima realizzazione.

Tra gli attori che fanno parte del progetto è presente anche il Servizio Informagiovani che, attraverso un’azione finalizzata alla rielaborazione delle skills acquisite durante l’anno, rivolta sia ai minori partecipanti sia alle figura educative coinvolte, permetterà di rileggere in termini di competenze trasversali (soft skills) il vissuto esperienziale dei partecipanti coinvolti all’interno del percorso. Saranno inoltre attivati percorsi paralleli con l’obiettivo di inserire all’interno di una cornice di senso il vissuto esperienziale, emotivo e relazionale che i ragazzi e gli educatori sperimenteranno durante l’anno.

La cooperativa Cosper si occuperà prevalentemente di accompagnare i ragazzi nel loro percorso laboratoriale e di crescita personale grazie alla presenza costante di un’educatrice in tutto il percorso, dalla promozione e il reclutamento dei giovani, all’accompagnamento educativo del gruppo, e all'eventuale bisogno individualizzato, alla rilettura del percorso al termine delle attività. Inserito nella rete di partner, in stretta collaborazione con ognuno di loro e con le loro specializzazioni, il personale educativo di Cosper rielaborerà con il gruppo dei giovani le attività svolte e gli argomenti emersi nel gruppo, con un’attenzione costante e con l’obiettivo chiaro di aiutarli e stimolarli alla partecipazione attiva.

Sempre all’interno del progetto CRevolution, CSV Lombardia Sud ETS (Centro di Servizio per il Volontariato) proporrà un percorso laboratoriale per far scoprire l’importanza del volontariato nella città e per capire come potersi attivare per prendersi cura della comunità e dell’ambiente. Attraverso una mappa del quartiere i ragazzi e i giovani saranno guidati alla ricerca di esperienze e di attività proposte dalle associazioni del territorio.

In collaborazione con il Centro Fumetto “Andrea Pazienza” sarà attivato per ogni quartiere coinvolto un workshop dal titolo Mi racconto e mi disegno. La narrazione ed il racconto personale saranno al centro di questo intervento che avrà come obiettivo la condivisione consapevole del proprio vissuto rispetto ai quartieri di appartenenza e alla città in generale.  I conduttori dei corsi, gli autori Stefano Tedeschi e Valeria Peri, utilizzeranno soprattutto l'efficace tecnica dei Grasroots comics, inventata dall'autore indiano Sharad Sharma (in passato ospite del Porte Aperte Festival) e che consiste nella realizzazione di fumetti monopagina suddivisi in quattro vignette molto adatte per la comunicazione.

L’ultimo dei partner del progetto che si occuperà della realizzazione di uno dei laboratori è Drum Bun, associazione di volontariato giovanile nata da un gruppo di giovani chiamati a fare attività di animazione dedicate a bambini e ragazzi in Albania e Romania durante i mesi estivi. Tra i giovani volontari si è sempre coltivata un’attenzione per le tecniche animative dedicate alle arti circensi e alla giocoleria, che durante l’anno vengono praticate all’interno del centro diurno Giona della cooperativa Nazareth, con cui Drum Bun collabora da quando è nata. Sarà proprio la giocoleria intesa come tecnica animativa da sperimentare, la protagonista di uno dei laboratori del progetto CRevolution.

Meraki società cooperativa sociale si occupa della comunicazione del progetto tramite locandine, produzione di video, contenuti social. Inoltre, è stato realizzato un sito web, da oggi online su https://sites.google.com/view/crevolution-partecipareadarte/ che permetterà ai giovani di rimanere aggiornati sull’andamento e le novità relative al progetto. La comunicazione del progetto vedrà protagonisti anche i giovani iscritti a CRevolution poiché saranno loro a creare il materiale promozionale dei singoli laboratori che i partner organizzeranno insieme ai referenti di Meraki. Una modalità che permetterà ai giovani del territorio di prendere la parola e di far sentire la propria voce.

 

 

555 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria