Venerdì, 28 gennaio 2022 - ore 09.27

Cremona Vento e Brezza in Oglio Po. Torchio incontra Delrio

Tra i partner sostenitori di BREZZA-Greenway dell’Oglio, i Comuni di Commessaggio, San Martino dall’Argine, Isola Dovarese, Canneto sull’Oglio, Bozzolo e la Città di Chiari.

| Scritto da Redazione
Cremona Vento e Brezza in Oglio Po. Torchio incontra Delrio

Si è parlato di infrastrutture e sviluppo, per la ciclabile del Po promossa dal Progetto VENTO (il tracciato ciclabile che lungo il grande fiume Po percorre i territori tra Veneto e Piemonte), sostenuta dal ministro Delrio al Ponchielli di Cremona lo scorso 3 Giugno.

Ma anche l’Oglio Po partecipa a questa epocale iniziativa: VENTO, infatti, si unisce a BREZZA, progetto sostenuto da Fondazione Cariplo per favorire la ciclabilità dei fiumi che affluiscono nel Po e per promuovere lo sviluppo territoriale tramite il cicloturismo, favorendo l’organizzazione dei territori nel turismo slow, con indotto e posti di lavoro legati alla sostenibilità di infrastrutture e politiche di cooperazione.

BREZZA nel nostro territorio si chiama Greenway dell'Oglio, e coinvolge il fiume dalla Vallecamonica (con il GAL Valle Camonica Val di Scalve – capofila- e la Comunità Montana di Valle Camonica Parco dell’Adamello), la Comunità Montana del Sebino Bresciano, il Parco Oglio Nord e il comune di Orzinuovi, fino all’affluenza in Po (GAL Oglio Po, Parco Oglio Sud). Tra i partner sostenitori di BREZZA-Greenway dell’Oglio,  i Comuni di Commessaggio, San Martino dall’Argine, Isola Dovarese, Canneto sull’Oglio, Bozzolo e la Città di Chiari.

La specificità del tema ha inoltre portato al coinvolgimento in qualità di partner della FIAB, tramite la sezione di Brescia.

Il GAL Oglio Po, che ha coordinato la candidatura riconosciuta dal Contributo Cariplo, ha promosso il coinvolgimento delle Sedi Territoriali Regionali (STER) di Cremona e Mantova, l’Autorità di Bacino del Fiume Po, l’Agenzia Interregionale del Fiume Po e la Provincia di Cremona.

Un partenariato ampio e sovraterritoriale è determinante in queste iniziative: le greenway italiane infatti partecipano alla rete EUROVELO, la rete Europea delle ciclabili, che rappresenta un’importante opportunità per raccogliere fondi e ricevere supporto nello sviluppo di piste che valorizzano i paesaggi in modo sostenibile, le risorse locali e l’economia dei singoli territori.

In merito alla Greenway dell’Oglio, inizieranno a breve gli incontri per favorire investimenti e accordi di condivisione degli obiettivi di sviluppo sovraterritoriale sulla ciclabile.

 

 

804 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria