Venerdì, 27 novembre 2020 - ore 21.04

Cremonese- Virtus Francavilla (4-0) Una rotonda vittoria per cominciare bene la stagione| Giorgio Barbieri

La Cremonese supera agevolmente la Virtus Francavilla di serie C (4-0) e si guadagna la trasferta di Verona. Tutto normale, direbbe qualcuno.

| Scritto da Redazione
Cremonese- Virtus Francavilla (4-0) Una rotonda vittoria per cominciare bene la stagione| Giorgio Barbieri

Cremonese- Virtus Francavilla (4-0) Una rotonda vittoria per cominciare bene la stagione| Giorgio Barbieri

La Cremonese supera agevolmente la Virtus Francavilla di serie C (4-0) e si guadagna la trasferta di Verona. Tutto normale, direbbe qualcuno.

Ma vorrei tornare indietro di un anno, quando i grigiorossi di Mandorlini vennero eliminati allo Zini ai calci di rigore dal Pisa, formazione di categoria inferiore.

Altro allenatore, altro modo di giocare, altra squadra. E, vorrei aggiungere, altro pubblico. Insomma la nuova stagione è iniziata bene. Non tanto per il risultato (che comunque conta) ma per il clima che questa sera si è respirato in uno stadio da mozzafiato e pieno di gente. Portare a vedere una partita quasi 4 mila persone (una grande curva 'Favalli') l'11 di agosto è quasi un miracolo. Non è invece un miracolo la vittoria della Cremonese contro la squadra pugliese.

Perchè la società ha programmato bene, perchè si è partiti da una discreta base di giocatori senza stravolgere tutto, perchè mister Rastelli ha potuto lavorare dall'inizio e non da subentrato. E gli acquisti del diesse Nereo Bonato hanno aggiunto qualcosa di importante ad una squadra già competitiva. Vorrei proprio partire dai nuovi: dalla doppietta (il secondo gol spettacolare) di Palombi e dalla classe di Deli per arrivare alla forza fisica ed alla 'gamba' dei giovanissimi Ravanelli e Zortea.

Soddimo da punta è piaciuto, Castagnetti è in crescita, gli altri sono una garanzia. Certo, c'è ancora molto da lavorare per affinare i meccanismi. Ma stasera si è giocato con una punta esterna ed un centrocampista adattato ad attaccante.

Mancavano Piccolo (leggero infortunio) e bomber Ciofani, elementi fondamentali. Normale anche qualche difficoltà iniziale su un terreno di gioco praticamente nuovo (qualche zolla ha fatto i capricci) e per la prima volta sotto le luci dei riflettori contro una squadra che ha cercato di pressare alta e di far correre i nostri. Quindi bene, sono soddisfatto. Domenica prossima a Verona sarà tutta un'altra storia. Ma stavolta la potremo scrivere. Non come l'anno scorso.

279 visite

Articoli correlati

Petizioni online
Sondaggi online