Domenica, 02 ottobre 2022 - ore 17.12

GAS: COMPAGNIA AUSTRALIANA INTERESSATA NEL GAS DI CIPRO E ISRAELE

| Scritto da Redazione
GAS: COMPAGNIA AUSTRALIANA INTERESSATA NEL GAS DI CIPRO E ISRAELE

L'ente australiano Woodside vicino alla compartecipazione nel rigassificatore cipriota di Vasillikos utile per l'importazione del gas cipriota e israeliano. Israele si rafforza come Paese esportatore

Una partnership che rafforza un progetto strategico per la sicurezza energetica europea. Nella giornata di Domenica, 30 Giugno, la compagnia australiana Woodside ha firmato un accordo con il Governo cipriota, la compagnia statunitense Noble Energy e gli enti israeliani Delek e Avner per la realizzazione di un rigassificatore a Cipro.

L'infrastruttura, pianificata nella località di Vassillikos, è progettata per importare gas liquefatto proveniente dai giacimenti marittimi di Cipro, tra cui l'Aphrodite.

Come riportato da Natural Gas Europe, l'ingresso della Woodside nel progetto ha rafforzato la fattibilità dell'infrastruttura, anche per mezzo della ricezione del gas di Israele.

La Woodside è infatti tra gli enti che compartecipano nello sfruttamento del giacimento israeliano Leviathan.

Di recente, il Governo di Israele ha deciso di avviare le esportazioni del 40% del gas contenuto nel Leviathan e nell'altro giacimento israeliano, il Tamar.

L'UE interessata

L'importazione di gas da Israele e Cipro è considerata una forma di diversificazione degli approvvigionamenti di gas da parte dell'Europa.

Ad oggi, l'Europa è fortemente legata alle forniture di gas di Russia ed Algeria.

Con l'apertura della TAP, l'Europa avvierà anche le importazioni di oro blu dell'Azerbaijan.

Matteo Cazzulani

Free lance journalist and energy deals consultant m.cazzulani@gazeta.pl Twitter @MatteoCazzulani Facebook - Matteo Cazzulani Skype - prometeoarancione

2013-07-02

1256 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria