Giovedì, 02 dicembre 2021 - ore 19.33

Mercato del lavoro in continuo miglioramento

Mercato del lavoro in continuo miglioramento

| Scritto da Redazione
Mercato del lavoro in continuo miglioramento

I mercati del lavoro dell’UE sono notevolmente migliorati grazie all’allentamento delle restrizioni antipandemiche sulle attività destinate ai consumatori. Nel secondo trimestre di quest’anno l’economia dell’UE ha creato circa 1,5 milioni di nuovi posti di lavoro, molti lavoratori sono usciti dai regimi di mantenimento dell’occupazione e il tasso di disoccupazione è diminuito, ma il numero totale di occupati nell’UE era ancora inferiore dell’1% rispetto al livello precedente la pandemia.

Da allora la disoccupazione è ulteriormente diminuita. Pari al 6,8%, il tasso di disoccupazione nell’UE in agosto era appena superiore a quello registrato alla fine del 2019. I dati pubblicati dopo la data limite delle previsioni indicano un ulteriore lieve calo in settembre.

Le indagini sulle imprese condotte dalla Commissione rivelano l’emergere di sacche di carenza di manodopera, in particolare nei settori in cui l’attività è maggiormente in aumento. Quanto più perdureranno, tanto maggiore sarà il rischio che esse frenino l’attività e alimentino l’inflazione attraverso pressioni salariali. Secondo le previsioni l’occupazione nell’UE crescerà a un tasso dello 0,8% quest’anno, dell’1% nel 2022 e dello 0,6% nel 2023.

Si prevede che l’occupazione supererà il livello pre-crisi nel prossimo anno e passerà alla fase di espansione nel 2023. Le proiezioni indicano che la disoccupazione nell’UE scenderà dal 7,1% di quest’anno al 6,7% nel 2022 e al 6,5% nel 2023. Nella zona euro il dato sarà pari al 7,9%, al 7,5% e al 7,3% nell’arco dei tre anni.

(NoveColonneATG)

80 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria