Venerdì, 24 maggio 2024 - ore 05.00

GAS: IL NABUCCO ACQUISTA PUNTI SULLA TAP

| Scritto da Redazione
GAS: IL NABUCCO ACQUISTA PUNTI SULLA TAP

Il Gruppo di Lavoro della Commissione Europea sulle questioni energetiche ha dato appoggio al gasdotto dalla verdiana denominazione. Supporto anche a TAP, ITGI e Trans Med.
Il Nabucco per primo, ma poi anche la TAP, l'ITGI e il Trans Med. Nella giornata di martedì, 30 Aprile, il Gruppo di Lavoro del Direttivo Generale della Commissione Europea ha fissato le linee guida per lo sviluppo di infrastrutture nel settore energetico in UE.
Come riportato da Natural Gas Europe, pieno sostegno è stato dato al Nabucco: gasdotto concepito per veicolare 30 Miliardi di metri cubi di gas all'anno dell'Azerbaijan in Austria dalla Turchia Occidentale attraverso Bulgaria, Romania ed Ungheria.
Il gasdotto dalla verdiana denominazione è stato sostenuto per via della necessità di diminuire la dipendenza dalla Russia transitando per Paesi che, ad oggi, dipendono dalle importazioni di Mosca per più del 60% circa del loro fabbisogno nazionale.
Sostegno, meno forte, è stato dato anche al Gasdotto Trans Adriatico -TAP: conduttura concepita per veicolare 21 Miliardi di metri cubi di gas azero all'anno in Italia dal confine tra Grecia e Turchia attraverso l'Albania.
Supporto e stato dato anche all'Interconnettore Turchia Grecia Italia -ITGI- progetto affossato dalla TAP, recuperato nell'ottica di trasportare il gas dei giacimenti ciprioti ed israeliani da Cipro alla Grecia.
Il progetto e un'alternativa al Trans Med, gasdotto concepito sempre per veicolare il gas israeliano dal Mar Mediterraneo orientale in Europa.
No al rigassificatore mobile
Rigettata e stata invece la realizzazione di un rigassificatore mobile nel Mediterraneo Orientale, poiché esso non soddisfa mercati di Paesi UE.
Il progetto sarebbe servito per convogliare gas liquefatto nel Mediterraneo, e distribuirlo ai Paesi della zona, anche extra UE.

Matteo Cazzulani
Free lance journalist and energy deals consultant m.cazzulani@gazeta.pl

1511 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria