Domenica, 14 aprile 2024 - ore 23.12

Gas: più Polonia e meno USA per lo shale in Europa

| Scritto da Redazione
Gas: più Polonia e meno USA per lo shale in Europa

 

Il colosso statunitense ExxonMobil vende le azioni per la ricerca di gas non-convenzionale in Podlasia alla compagnia polacca Orlen. L'importanza dello shale per l'indipendenza energetica UE

Due partite incrociate si fronteggiano per lo sfruttamento dello shale in Europa. Nella giornata di Giovedì, 6 Dicembre, il colosso energetico USA ExoxonMobil ha ceduto le quote di compartecipazione della gestione di due giacimenti di gas shale alla compagnia polacca Orlen.

Come riportato da Natural Gas Europe, l'acquisto da parte della compagnia polacca del controllo del giacimento, ubicato nella regione della Podlasia, consente alla Orlen di rafforzare il suo ruolo nella ricerca dello shale in Polonia.

Con i suoi dieci giacimenti, la Orlen possiede la maggior parte dei giacimenti polacchi, e rinsalda la cooperazione con la prima compagnia energetica di Polonia, la PGNiG, nella ricerca di gas non convenzionale nel territorio nazionale.

In aggiunta allo scenario polacco, la vendita delle azioni di controllo dei giacimenti shale della Podlasia e dettata anche da una questione inerente al mercato interno USA.

Con la sua dipartita, il colosso ExxonMobil  ha lasciato campo libero in Polonia alle compagnie statunitensi Chevron e ConocoPhilips: unici due enti di oltreoceano ammessi dal Governo della Polonia a collaborare con le due compagnie polacche.

Dal canto suo, la ExxonMobil ha puntato a rafforzare la sua presenza in Russia con la firma di accordi per lo sfruttamento di giacimenti di gas e greggio naturale nel fondale dell'Oceano Artico con i monopolisti nazionali russi dell'energia Rosneft e Gazprom.

La Polonia, dipendente per l'89% delle forniture nazionali di gas dalla Russia, ha avviato un piano di diversificazione degli approvvigionamenti di oro blu attraverso la costruzione di rigassificatori per importare LNG da Stati Uniti d'America, Qatar e Norvegia.

Inoltre, Varsavia ha avviato l'individuazione di giacimenti di shale: gas ubicato in rocce porose a bassa profondità estraibile mediante sofisticate tecniche di fracking ad oggi adoperate solo in Nordamerica.

Con lo sfruttamento dello shale, gli USA hanno scavalcato Russia, Iran e Qatar comd primo Paese esportatore di gas al Mondo.

Secondo studi, la Polonia possiede il più grande e capiente giacimento di gas shale in Europa, capace di rendere Varsavia energicamente indipendente.

Matteo Cazzulani

 

1088 visite
Petizioni online
Sondaggi online

Articoli della stessa categoria